Raccolta dei rifiuti indifferenziati nel caos in provincia di Frosinone dopo che – a seguito di alcune verifiche svolte sui rifiuti in uscita dall’impianto di Colfelice gestito dalla SAF a fronte del trattamento dei rifiuti urbani indifferenziati conferiti dai Comuni e destinati allo smaltimento in discarica – sono stati accertati risultati anomali in relazione al parametro zinco rispetto ai limiti previsti dalla vigente normativa per l’ammissibilità in discarica.

In particolare, a fronte di un campionamento eseguito in data 5 ottobre scorso in contradditorio con ARPA Lazio, i laboratori che hanno eseguito le controanalisi per conto di SAF hanno restituito alcuni risultati superiori ai limiti di legge per il conferimento in discarica.

la comunicazione del Comune di Anagni arrivata questa mattina – 20 ottobre 2021 – in redazione

I risultati eseguiti da ARPA Lazio in relazione al medesimo campionamento non sono ancora comunque pervenuti alla SAF.

“In questo contesto, per ovvie ragioni di precauzione e cautela – si legge nella nota inviata dalla SAF ai Comuni afferenti – la società a far data dal 15 ottobre 2021 ha interrotto il conferimento in discarica dei rifiuti in questione“.

Nel frattempo sono state avviate e implementate una serie di indagini analitiche e verifiche tecniche finalizzate ad individuare la causa di tale anomali, tenuto conto che il processo di trattamento meccanico-biologico svolto dall’impianto di Colfelice non è tale da determinare – in astratto – l’insorgere di tale valore.

“Ad ogni modo, allo stato attuale – scrive ancora SAF nella nota – non siamo in grado di fornire un’ipotesi univoca in ordine all’origine e alla causa di tale anomalia“.

In questo contesto la SAF, nelle more delle predette verifiche, non potendo conferire in discarica i rifiuti residui dal proprio processo di trattamento, ha ritenuto indifferibile a far data da domani, 21 ottobre 2021, e fino a data da destinarsi – sospendere provvisoriamente i conferimenti in ingresso da parte dei Comuni; conseguentemente saranno accettati i conferimenti effettuati dai Comuni fino alla giornata del 20 ottobre 2021.

Nelle more la società si sta attivando per individuare degli sbocchi per conferire i rifiuti presso altre tipologie di impianti extra regionali all’uopo autorizzati. “Auspichiamo – scrive SAF – di poter avviare una progressiva riapertura (totale e/o parziale) del nostro impianto entro 10/15 giorni da oggi”.

“Nei prossimi giorni, non appena saremo in possesso di dati ulteriori sia sulle indagini analitiche compiute sia sull’individuazione di eventuali possibili sbocchi presso altri impianto – conclude la nota della SAF – la società si riserva di fornire un aggiornamento sulla situazione, nella prospettiva di garantire l’interesse prioritario della continuità del servizio svolto in favore dei Comuni della provincia di Frosinone”.

FERENTINO: SLITTA LA RACCOLTA DI INDIFFERENZIATO E UMIDO PER LA SOSPENSIONE DEL RICEVIMENTO DA SAF

“A seguito della comunicazione di SAF S.p.A. circa la sospensione del ricevimento presso il proprio impianto di Colfelice dei rifiuti indifferenziati da parte dei Comuni della provincia, informiamo la cittadinanza che la raccolta dell’indifferenziato prevista per domani giovedì 21 ottobre è rinviata a lunedì 25 ottobre 2021.

In conseguenza la raccolta dell’umido prevista per lunedì 25 ottobre è rinviata a mercoledì 27 ottobre 2021. Qualora la situazione dovesse mutare la cittadinanza sarà prontamente informata.

Il Comune di Ferentino e la ditta Lavorgna ringraziano i cittadini per la collaborazione”. E’ quanto si legge in una nota inviata a questa redazione dall’ufficio Stampa del Comune di Ferentino.