E’ tornato il sorriso sul volto di Alessandro, quando gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Cassino gli hanno riconsegnato la sua mountain bike.

Era stata un’amara scoperta quella fatta da Alessandro che, giovedì scorso, uscendo dal barbiere, non aveva più trovato  la sua bici, che aveva provveduto a bloccare con catena e  lucchetto ad un palo della pubblica illuminazione.

Immediatamente aveva telefonato alla madre, che aveva sporto denuncia presso il Commissariato di Cassino.

Probabilmente aveva perso anche ogni speranza di poter ritrovare l’ amata  mountain bike, regalo per il suo diploma di terza media, quando invece è giunta l’inattesa telefonata della Polizia di Stato  che ne ha comunicato il rinvenimento, nel corso di servizi finalizzati al controllo del territorio, per contrastare e prevenire la commissione di reati.

La mamma  ha voluto fargli una sorpresa, portandolo  questa mattina  in Commissariato dove ad attenderlo c’era la sua bici.

La soddisfazione più grande per i poliziotti è stato proprio vedere  il sorriso sul volto di Alessandro, felicissimo per quella restituzione.