Si è svolta sabato 16 ottobre, nella sala conferenze del Credito Cooperativo di Paliano, la consegna da parte del Sindaco Domenico Alfieri e dell’Assessore alle Politiche Scolastiche Eleonora Campoli, delle borse di studio “Valore al merito” a 29 studenti palianesi. Il bando prevedeva l’attribuzione della borsa di studio agli studenti della scuola primaria che avessero conseguito nel certificato delle competenze il 100% di A oppure 80% di A e 20% di B; studenti della scuola secondaria di primo grado che avessero conseguito il diploma con una media dei voti assegnati in pagella pari o superiore a 9/10; agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che avessero conseguito il diploma riportando una votazione complessiva compresa tra i 98/100 e 100/100 .

«La borsa di studio risulta essere in primis un riconoscimento per il lavoro svolto, ma anche uno stimolo a fare sempre meglio. Questo è un bellissimo traguardo che questi ragazzi hanno raggiunto, frutto di sacrifici e dedizione, anche con il supporto fondamentale delle famiglie. Una società civile che voglia definirsi tale deve basarsi su un sistema che dia valore al merito. Il messaggio che si vuole dare è che nonostante spesso, la società propini messaggi e modelli diversi, l’impegno, la formazione e le competenze sono i valori fondanti su cui deve basarsi la società e l’obiettivo a cui tendere è quello della equità e della giustizia sociale. Famiglia, scuola e istituzioni concorrono e co-costruiscono questi valori.». Queste le parole dell’Assessore Campoli.

«Questi giovani – ha dichiarato il Sindaco Alfieri – sono la testimonianza del futuro speranzoso e competente della nostra città, che ha bisogno di queste eccellenze per una continua e proficua crescita culturale, sociale e amministrativa. L’amministrazione Comunale sarà sempre pronta a sostenere l’educazione, il diritto allo studio ed a premiare il merito. Congratulazioni dunque a questi ragazzi che ci rendono orgogliosi per l’importante traguardo raggiunto e un ringraziamento al Credito Cooperativo-BCC per l’ospitalità».