Ieri – 6 ottobre 2021 – ad Alatri, il personale del locale Comando Stazione Carabinieri ha tratto in arresto un 35enne del luogo già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in esecuzione dell’Ordinanza di Carcerazione emessa dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone; l’uomo deve espiare la pena di due anni e quasi due mesi di reclusione.

Nello specifico, il provvedimento è scaturito dalla sentenza di condanna definitiva emessa nei suoi confronti dalla Corte Suprema di Cassazione in relazione ai furti commessi nei territori dei Comuni di Frosinone, Alatri ed Anagni nell’anno 2011.

Ad espletate formalità di rito, l’uomo – così come disposto come disposto dall’Autorità Giudiziaria – è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Frosinone.


Questa mattina – giovedì 7 ottobre 2021 – il personale del Comando Stazione Carabinieri di Arce, a conclusione di specifica attività info-investigativa intrapresa a seguito di una denuncia-querela sporta da un 37enne del luogo, hanno identificato e deferito in stato di libertà tre persone: un 43enne residente nella provincia di Torino, un 31enne residente nella provincia di Cosenza ed un 25enne residente di Reggio Calabria (i primi due gravati da vicende penali per reati contro la persona ed il patrimonio) poiché resisi responsabili, in concorso tra loro, del reato di truffa.

Le attività investigative poste in essere dai militari nell’immediatezza della ricezione dell’atto di denuncia da parte della vittima hanno permesso di accertare che gli indagati, dopo aver posto in vendita una moto da motocross su un sito specifico per la vendita di tale veicoli, hanno indotto la vittima, precedentemente contattata dal 43enne, ad effettuare ricariche per un totale di € 840 su due postepay che, dai successivi accertamenti, sono risultate essere intestate ai restanti indagati (al 31enne ed al 25enne), cointestatari tra l’altro di un conto corrente on line, senza però poi procedere alla consegna del motociclo poichè si rendevano irreperibili.