Fabrizio Pietropaoli

Scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare neppure un giorno della tua vita“: solo cinque giorni fa scriveva così, sulla sua bacheca Facebook, Fabrizio Pietropaoli, il 47enne di Morolo rimasto ucciso oggi, mercoledì 29 settembre 2021, nel tragico incidente verificatosi a Roma, nel cantiere delle Torri in viale America, all’EUR.

il post pubblicato solo cinque giorni fa da Fabrizio Pietropaoli

Una morte assurda, che ha sconvolto e lasciato costernata l’intera comunità di Morolo nella quale Fabrizio – da tutti stimatissimo e benvoluto – era anche molto conosciuto ed apprezzato, anche per via del lavoro della famiglia che per tanti anni ha gestito un importante magazzino edile proprio in quel di Morolo.

Fabrizio, stando ad una prima ricostruzione, è morto precipitando da un’altezza di circa 35 metri, dall’undicesimo piano di un cantiere nel quale stava lavorando: secondo quanto riferiscono le Forze dell’Ordine, l’uomo stava risalendo a bordo di un montacarichi quando per cause non ancora del tutto chiarite il cestello si è rovesciato su un fianco facendolo precipitare nel vuoto. Assieme a lui, un altro operaio che però all’ultimo momento è riuscito ad aggrapparsi senza precipitare. Inutile, purtroppo, ogni tentativo di soccorso.

Innumerevoli – e tutti commossi – i messaggi lasciati sulla bacheca di Facebook del giovane papà morolano.

L’annuncio del Governo: “stragi sul lavoro, dalla prossima settimana pene più severe”

Con quella di Fabrizio sono dieci le vite spezzate a causa di incidenti sul lavoro nelle ultime 24 ore; un numero impressionante che ha spinto il Governo ad annunciare – oggi stesso – un intervento legislativo “entro la prossima settimana” che preveda “pene immediate e più severe” per chi viola le norme.

Lo stesso presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a palazzo Chigi per discutere davanti ai giornalisti dell’approvazione della NADEF, ha dedicato ampio spazio ai tragici fatti di cronaca accaduti nelle scorse ore e ha ricordato i nomi delle vittime ed esprimendo cordoglio alle loro famiglie. “Serve collaborazione in azienda – ha precisato Draghi in conferenza stampa – per individuare precocemente le debolezze sul tema”. Draghi ha poi sottolineato “l’esigenza di prendere provvedimenti immediatamente”, entro la settimana prossima, ha specificato, “e poi affronteremo i nodi irrisolti”.

Il cordoglio del sindaco di Morolo dott. Gino Molinari

“Ci sono situazioni e circostanze in cui si fa fatica a trovare le parole adatte ad esprimere sentimenti e stati d’animo”; è quanto ha dichiarato il dott. Gino Molinari, primo cittadino di Morolo, ad anagnia.com.

“La scomparsa improvvisa e prematura del nostro concittadino Fabrizio Pietropaoli – ha aggiunto Molinari – rientra senza dubbio in questi momenti che purtroppo talvolta la vita ci riserva. A titolo personale, della giunta, del consiglio comunale e di tutti i dipendenti e colleghi dell’ente rivolgo alla famiglia le più sentite e sincere condoglianze, manifestando piena vicinanza e sostegno in questa dolorosa circostanza“.