Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha presentato oggi pomeriggio nella sede della SS Romulea a Roma “Lazio, terra di sport”. Nel corso dell’evento aperto da Roberto Tavani, delegato allo Sport del Presidente della Regione Lazio, sono stati illustrati gli investimenti della Giunta regionale per promuovere e garantire la pratica sportiva a tutti i livelli.

Un investimento complessivo di oltre 8 milioni di euro per misure destinate a tre grandi beneficiari:
1.         Le ASD e SSD – associazione sportiva dilettantistiche e società sportive dilettantistiche che rischiavano seriamente di chiudere per colpa della crisi economica generata dal Covid;
2.         Le scuole, nello specifico gli istituti comprensivi (da 6 a 13 anni);
3.         Le famiglie che, purtroppo sempre a causa della crisi pandemica, sono state costrette a ridurre e tagliare i consumi, e tra queste spese rientrano anche quelle concernenti la pratica sportiva.

Ai ristori e alle misure per la ripartenza messi in campo dalla Giunta Zingaretti nel corso dell’emergenza Covid, si aggiungono quattro nuove importanti misure specifiche.

LE QUATTRO MISURE

1.         sei milioni di euro per gli impianti sportivi. Il bando uscirà a metà ottobre per supportare il più possibile il miglioramento dell’impiantistica pubblica e privata sul territorio.E’ previsto infatti un programma straordinario di riqualificazione, adeguamento e messa in sicurezza degli impianti sportivi esistenti per avere strutture nuove, accessibili e in piena sicurezza. Le risorse sono state ripartite in ogni provincia in base alla densità abitativa. Saranno finanziate le strutture che non hanno beneficiato di alcun contributo negli ultimi tre anni, con un sostegno fino a 50 mila euro a fondo perduto. A Roma per esempio andranno quasi 3 milioni del nuovo bando con cui sarà possibile riqualificare almeno 60 impianti.

2.         1,3 milioni per i buoni sport. Una misura che in questi anni abbiamo promosso, anche durante la pandemia. Sono in tutto più di 6.500 i buoni e voucher sportivi erogati per garantire la pratica sportiva ai ragazzi e alle famiglie in difficoltà economica, anziani e persone con disabilità e per sostenere le associazioni sportive che portano lo sport sul territorio. La Regione Lazio ha già stanziato 300mila euro per far scorrere la precedente graduatoria e dare la possibilità a chiunque ne avesse fatto domanda di ricevere i buoni sport. E’ partito l’invio di altri 723 buoni sport ad altrettante famiglie. E’ inoltre uscito questa mattina il nuovo bando con il quale saranno erogati ulteriori 2.300 buoni sport.

3.         100 mila euro per almeno 20 progetti per lo sport paralimpico. Con il nuovo bando, che uscirà entro la fine del mese, si interviene in maniera ancora più mirata per sostenere l’associazionismo di base, affiliato al Comitato Italiano Paralimpico, che organizza manifestazioni sportive paralimpiche sul territorio regionale. Saranno dati maggiori punteggi ai progetti che creano sinergie con le realtà sociali, le scuole e le associazioni per manifestazioni che possono svolgersi fino alla primavera del 2022.

4.         ‘Scuola di squadra’: 1 milione di euro per 500 istituti per l’acquisto di attrezzature sportive. L’iniziativa, visto il successo ottenuto, viene replicata al fine di offrire in questa edizione la possibilità agli istituti comprensivi di rinnovare la loro dotazione sportiva. Nell’edizione precedente di ‘Scuola di squadra’ la Regione ha già dotato oltre 230 scuole secondarie di secondo grado pubbliche del Lazio di quasi 30.000 attrezzature di ogni genere e kit sportivi. In questa edizione il progetto si rivolgerà agli istituti comprensivi pubblici coprendo la fascia di età tra 6 e 13 anni.

Sara BATTISTI: DALLA REGIONE ULTERIORI 8 MILIONI PER SOSTEGNO A SPORT

“Dalla Regione Lazio un nuovo importante sostegno per la promozione dell’attività sportiva: dopo i cospicui finanziamenti dei mesi scorsi, infatti, è in arrivo un nuovo stanziamento di 8 milioni di euro per contributi tesi a promuovere e garantire la pratica sportiva a tutti i livelli, attività fondamentale per il benessere e l’economia del nostro territorio”.

Così in una nota la presidente della Commissione regionale Affari Costituzionali, Sara Battisti.

“È un messaggio importante – spiega – a tutte quelle attività che hanno sofferto tremendamente per le chiusure necessarie per il contenimento della pandemia e ai tanti sportivi che vogliono tornare alla normalità. Nel progetto complessivo, oltre a prevedere contributi per l’impiantistica pubblica e privata di tutta la Regione, con un fondo perduto di 50 mila euro, circa 1,3 milioni saranno destinati per i ‘buoni sport’ per garantire la pratica sportiva giovani, famiglie e anziani in difficoltà economica. Altri fondi sono previsti per progetti riservati ad atleti diversamente abili e ulteriori risorse andranno incentivare la pratica sportiva nei nostri istituti scolastici. A beneficiare di questi bandi, ovviamente, saranno anche le Asd e le Ssd, società che rappresentano presidi fondamentali per lo sport nei nostri comuni e che hanno vissuto difficoltà enormi a causa del Covid”.