Questa mattina – a Fiuggi – i militari della locale Stazione Carabinieri, a conclusione di attività info investigativa, hanno deferito in stato di libertà un 28enne del capoluogo, già censito per reati contro il patrimonio e la persona, perché responsabile di tentata rapina in abitazione e tentata estorsione, reati perpetrati negli scorsi mesi di giugno e luglio nel centro della città termale a danno di un 54enne ivi residente.

Nel corso delle indagini svolte, consistenti in informazioni testimoniali ed accertamenti tecnici, i militari sono riusciti a raccogliere elementi di colpevolezza a carico dell’uomo, il quale una sera di fine giugno, assieme ad altri due complici in via di identificazione, si era introdotto in casa del malcapitato per impossessarsi del denaro usandogli violenza e solo la reazione della vittima che urlava e strattonava gli aggressori, oltre all’ubicazione dell’abitazione posta in un condominio, faceva sì che gli aggressori si allontanassero.

I tre, qualche giorno dopo, venuti in possesso del recapito telefonico della vittima, lo hanno contatto ponendo in essere richieste estorsive, ma grazie alla telefonata i militari dell’Arma identificavano il prevenuto, tranquillizzando il denunciante e la cittadinanza per il grave ed inusuale fatto per la cittadina termale.