i Carabinieri di Alatri

Scene da far-west, ieri sera – mercoledì 25 agosto 2021 – in pieno centro ad Alatri dove per motivi ora al vaglio dei Carabinieri della locale Compagnia coordinata dal Maggiore Gianbenito Gabriele Argirò è scoppiata una violenta lite tra tre persone, due delle quali padre e figlio, per motivi forse legati a vecchi dissidi. Secondo quanto riferiscono alcuni testimoni, un uomo è stato aggredito da altre due – padre e figlio, appunto – che dopo aver divelto alcuni paletti hanno tentato di colpirlo; l’uomo, fortunatamente, è riuscito a evitare i colpi dei due e a fuggire via.

Nel frattempo, uno dei due aggressori – in preda alla rabbia – ha attraversato la strada iniziando a lanciare le sedie di un bar i cui residui sono rimasti per un bel po’ sul manto stradale prima di essere rimossi da alcuni presenti, rompendo gli specchietti di un’auto lì parcheggiata e poi sedendosi nel bel mezzo della carreggiata ostruendo il traffico veicolare. “Ad un certo punto – raccontano i testimoni – si ferma un furgone guidato da un uomo sanguinante (l’altro aggressore, n.d.r.) che fa salire a bordo il figlio che poco prima aveva dato in escandescenze. Il furgone dopo qualche minuto torna indietro e finisce la sua strada contro un albero mentre chi era all’interno sparisce nella notte

I fatti si sono svolti attorno alle 22.00 lungo Circonvallazione sottostante al viale Duca d’Aosta, alla presenza di bambini, famiglie e ragazzi. Immediatamente allertati dai presenti, i Carabinieri sono giunti sul posto pochi minuti dopo l’accaduto, quando – però – i protagonisti della vicenda si erano già dileguati.