Maurizio Liberati

E’ morto nel pomeriggio di oggi – martedì 24 agosto 2021 – l’ing. Maurizio Liberati, 66 anni, in passato comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Frosinone e, dal 2014 al 2016, comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina.

Liberati, originario di Ferentino, era ricoverato da qualche giorno nell’ospedale di Frosinone a seguito di un malore; dopo aver lasciato l’incarico a Latina era stato nominato dirigente responsabile del personale dei Vigili del Fuoco presso la Camera dei Deputati, a Roma.

La notizia della sua dipartita ha gettato nella tristezza la città di Ferentino, dove Maurizio Liberati era conosciutissimo e benvoluto.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO E DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA POMPEO

Voglio esprimere il mio profondo cordoglio, sia in qualità di sindaco di Ferentino, sia come presidente della Provincia di Frosinone, per l’improvvisa scomparsa dell’ingegner Maurizio Liberati, al quale mi legava anche una lunga e bella amicizia personale. Una notizia che rattrista l’intera città ma anche tutto il territorio provinciale: la professionalità, la discrezione e l’umanità che hanno contraddistinto l’uomo e l’ingegnere dei vigili del fuoco ha permesso, negli anni passati, di poter contare su una figura importante nei momenti di difficoltà e nelle emergenze che Maurizio ha saputo gestire in modo impeccabile, oltre che con una sensibilità rara. Una carriera che ha onorato sempre con estrema dignità ma anche con l’umiltà di chi sa svolgere un ruolo di aiuto e sostegno per gli altri e che lo ha portato a ricoprire incarichi prestigiosi, come l’ultimo alla Camera dei Deputati.

A lui, alla famiglia che ha già dovuto affrontare l’inconsolabile perdita del giovane figlio Davide, giunga tutta la mia vicinanza e quella delle Amministrazioni che rappresento”.