da sinistra: Alessandro Latini, Diego Tomassi, Alessio Fenicchia, Vito Lauretti, Simone Pace, Massimo Trenta, Marco Galante, Antonio Cataldo e Luca Di Mauro

L’emozione di partire per una grande avventura sportiva ma anche i sorrisi e la gioia di ritrovarsi insieme, ancora una volta e malgrado le difficoltà del momento, per dare il via ufficialmente ad una nuova, entusiasmante stagione sportiva: ieri pomeriggio – lunedì 23 agosto 2021 – la dirigenza del Città di Anagni Calcio ha incontrato gli organi di stampa nel corso di una conferenza che si è tenuta nella storica Trattoria Centrale in piazza Cavour, condividendo anche con i tifosi che hanno seguito la diretta sui canali social della società le sensazioni positive su un campionato nei confronti del quale tutti ripongono tante aspettative.

un momento della conferenza stampa

Da qualche giorno, si è cominciato a lavorare ponendo le basi per il campionato, con l’auspicio di potere giocare fino a giugno. Un anno “speciale”, per certi versi, perché finalmente – tutti lo sperano – la squadra tornerà ad abbracciare i tifosi, nella speranza che anche la percentuale di ingressi ora concessa possa aumentare.

IL PRESIDENTE SIMONE PACE: “ENTUSIAMO, ENERGIA E VOGLIA DI COMINCIARE”

Ad aprire la conferenza stampa, il presidente del Città di Anagni Calcio Simone Pace che fin da subito ha tenuto a ringraziare gli sponsor, “non solo per aver fornito un contributo finanziario importantissimo ma anche per aver dato prestigio ed autorevolezza al progetto sportivo della società biancorossa”.

gli sponsor del Città di Anagni Calcio

“Molto entusiasmo, energia e voglia di cominciare questa nuova stagione sportiva – ha poi affermato Simone Pace nel corso del suo intervento – abbiamo lavorato con la società anche sulla struttura e sullo staff per creare attorno ai giocatori, di ogni categoria, le condizioni giuste, la migliore preparazione fisica e mentale e la condivisione di valori comuni“.

“Quest’anno – ha poi aggiunto il presidente del Città di Anagni Calcio – iniziamo una nuova avventura con spirito positivo e con un approccio finalizzato a migliorare non tanto il risultato, che è – sì – importante, ma anche e soprattutto il livello tecnico di ogni nostro giocatore consapevoli che dovremo essere pronti a sudare ogni domenica ed in ogni partita“.

L’AVANZAMENTO DEI LAVORI ALLO STADIO DI VIA SAN MAGNO: “NOTA DOLENTE: UN DISPIACERE PER LA CITTA’ E PER LA NOSTRA SOCIETA'”

Al presidente è poi toccato l’onere di spiegare qual è la situazione legata allo stato di avanzamento dei lavori dello stadio “Roberto Del Bianco” di via San Magno, una delle note più dolenti dello sport cittadino, anche alla luce dei recenti risvolti giudiziari degli ultimi giorni.

stato di avanzamento dei lavori allo stadio “R. Del Bianco”: le parole del presidente Simone Pace

“Ormai diversi mesi fa abbiamo parlato con l’amministrazione – spiega Pace – era stato lo stesso sindaco a spiegarci l’iter e i tempi per la consegna dello stadio di calcio di casa. Temiamo, però, a questo punto, che quanto accaduto nei giorni scorsi possa rallentare ulteriormente questi tempi. Un dispiacere per noi, che abbiamo investito molto, e per la città“.

IL VICEPRESIDENTE ALESSIO FENICCHIA: “NOSTRO SETTORE GIOVANILE FIORE ALL’OCCHIELLO PER LA CRESCITA UMANA E PERSONALE DI TANTI GIOVANI E GIOVANISSIMI”

A seguire, il vicepresidente Alessio Fenicchia ha tenuto a ribadire l’impegno a 360° della società – “un gruppo di amici e di appassionati che hanno dato e stanno dando il meglio di loro stessi per questo progetto sportivo”, ha detto – per dare alla città e ai tifosi un’ulteriore testimonianza di amore e di legame col territorio.

E, poi, ha spiegato Fenicchia: “dal bambino più piccolo, fino all’ultimo ragazzo della Juniores: consideriamo i tesserati del nostro settore giovanile, prima di tutto, giovani uomini che devono essere accompagnati nella crescita psicologica, personale e sociale. In questo processo di crescita, sappiamo bene che l’esperienza sportiva e coloro che la coordinano rivestono un ruolo determinante“.

MARCO GALANTE, DG AREA TECNICA: “SQUADRA COMPETITIVA: CI ASPETTIAMO GRANDI COSE”

Marco Galante, direttore generale dell’area tecnica del Città di Anagni Calcio, ha ricordato – nel corso del suo intervento – quanto terribile sia stato, anche per lo sport dilettantistico, il periodo dell’emergenza sanitaria: “il Coronavirus ha cambiato la nostra quotidianità e ci ha messo a dura prova sotto tutti i punti di vista; malgrado ciò, per quanto riguarda la prima squadra siamo partiti quest’anno con un nuovo progetto: abbiamo ingaggiato un nuovo allenatore che è Antonio Tersigni, scelto perché valido professionista. Restiamo comunque con i piedi per terra, sappiamo però di aver messo su una squadra competitiva che potrà ben figurare; poi, quando sarà in momento, sarà il campo a giudicare“.

Intanto, nei giorni scorsi, il comitato regionale Lazio – tramite social – ha informato gli sportivi che il 25 agosto si terrà il sorteggio dei calendari e gironi per quanto riguarda Eccellenza, Promozione e Under 19; “soltanto dopo aver saputo chi saranno le nostre avversario – ha concluso Galante – potremo fare le nostre ulteriori ed opportune valutazioni”.

PROGETTI IN AMBITO SOCIALE PER AIUTARE RAGAZZI MENO FORTUNATI: LE PAROLE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE AGONISTICO MASSIMO TRENTA

Al responsabile del settore agonistico Massimo Trenta, il compito – poi – di illustrare quali sono i progetti realizzati dalla società sportiva biancorossa in ambito sociale per diffondere la cultura dello Sport declinando concretamente il principio del “diritto allo sport per tutti”: “il Città di Anagni Calcio si impegna attivamente nel portare avanti questo tipo di progetto, per garantire lo sviluppo della comunità di domani e di una società inclusiva in tutti i sensi. A settembre prossimo – ha ricordato Trenta – parteciperemo ad una iniziativa organizzata dall’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma e così faremo anche nel corso della stagione sportiva; inoltre, sempre durante l’arco dell’anno, collaboreremo con le associazioni del territorio in un progetto sociale, sportivo ed educativo che possa offrire un supporto alle famiglie che non sono in grado di sostenere i costi dell’attività sportiva dei bambini e dei ragazzi, facilitando così il processo di crescita dei più piccoli, con particolare attenzione all’inclusione sociale. Un programma ideato perché lo sport diventi un diritto di tutti”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte, inoltre, Alessandro Latini, team-manager della prima squadra; Diego Tomassi, direttore sportivo; Antonio Cataldo, team-manager del settore giovanile; Luca Di Mauro, responsabile della scuola-calcio; Vito Lauretti, addetto alla Comunicazione.

L’INCOGNITA COVID19: COME SI RIPARTIRA’?

In avvio di stagione, un’incognita importante è rappresentata dall’emergenza sanitaria: “abbiamo messo in campo tutte le iniziative utili per scongiurare contagi tra i nostri giocatori, grandi e piccoli, per fare in modo che non accada ciò che è già accaduto nella scorsa stagione sportiva. A tal fine abbiamo recepito e divulgato il protocollo stilato dalla FIGC; di certo le incognite sono tante, ma ce la metteremo tutta per far sì che vada tutto bene“, ha dichiarato il vicepresidente Alessio Fenicchia.

Una società che – malgrado i tempi che corrono – guarda avanti con ottimismo, forte pure dei colpi in ingresso importanti messi a segno grazie ai diversi nuovi arrivi di assoluto valore nelle ultime ore e di quelli che potrebbero essere annunciati già nelle prossime ore: Anagni tutta quest’anno farà il tifo per il Città di Anagni Calcio.

articolo a cura di Ivan Quiselli, foto di Diletta Turrini