Polizia di Stato

La scorsa notte, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Cassino sono intervenuti a seguito della segnalazione di una donna in difficoltà per una subita aggressione in casa sua.

I poliziotti, prontamente giunti sul posto, hanno trovato nella camera da letto dell’abitazione la giovane profondamente scossa, ed un uomo originario della Guinea che, alla vista dei poliziotti, ha tentato di guadagnarsi la fuga ferendo uno dei due agenti nel tentativo di scappare.

Una volta immobilizzato l’aggressore, gli operatori hanno appreso dal racconto della vittima che la stessa poco prima era uscita di casa per recarsi in un bar a comprare le sigarette e che proprio nel locale aveva incontrato questo giovane che l’aveva avvicinata per corteggiarla con modi garbati. L’uomo si era poi offerto di riaccompagnarla a casa e lei aveva accettato e arrivati presso la sua abitazione, riusciva ad entrare con la scusa di utilizzare la toilette. Una volta all’interno il malfattore le si scagliava addosso, costringendola a subire una violenza sessuale. Solo l’arrivo fortuito della sua coinquilina che ha immediatamente chiamato la Polizia, allarmata dalle grida d’aiuto della sua amica, ha messo fine alla violenza.

Lo straniero è stato quindi arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale. Dovrà pure rispondere di violenza sessuale a seguito della denuncia sporta dalla vittima.