Nei giorni scorsi, a Paliano, si è conclusa la somministrazione vaccinale Astra Zeneca, per i cittadini Over 40 pazienti dei medici di base della cittadina ciociara. Paliano è stato uno dei primi comuni della provincia a rendersi disponibile alla somministrazione collettiva per i nati tra il 1971 ed il 1981; nelle due giornate del Vax Day, la prima avvenuta in data 15 maggio, si è potuta registrare una percentuale molto alta di immunizzazioni dal virus Covid-19. Riportiamo di seguito le dichiarazioni del dott. Ugo Maria Germanò, medico generico, nonché coordinatore dell’U. C. P (Unità Cure Primarie) cittadina, riprese dal suo canale social, inerente l’evento vaccinale:

Ugo Maria Germanò

“Ieri, con le II° dosi somministrate a coloro che si erano vaccinati al VAX DAY Astra del 15 maggio, abbiamo concluso il ciclo di richiami a cui eravamo deputati in quest’ultimo periodo. Un parziale consuntivo è possibile anche se oggi non ho potuto aggiornare i numeri perche’ il sito Salute Lazio è stato oggetto di un attacco informatico ( chissa’ chi viene pagato per farlo..) ed è bloccato. Comunque da marzo a oggi e nonostante un’ altalenante fornitura di vaccini, insieme a Colleghi di Paliano, M. Antonietta, Donatella, Raffaele, Fabrizio, abbiamo fatto circa 2500 vaccini ( I° e  II° dosi ), che sommato al lavoro svolto dagli HUB Vaccinali Aziendali ha permesso a ciascuno di noii di avere tra il 78% e l’ 80% circa di assistiti palianesi vaccinati. Come più volte ripetuto un vaccino non respinge il virus, ma ne limita la replicazione e, soprattutto, diminuisce drasticamente fino ad annullarle le talvolta gravi complicazioni. Detto questo devo ringraziare  a nome di tutti noi i Volontari del Comitato della Croce Rossa di Paliano e personalmente anche quelli di Serrone, l’impegno profuso ogni settimana in questa attività è  stato eccezionale, si sono alternate giornate normali ad altre pesanti pero’ tutto si e’ svolto sempre serenamente e velocemente, come ieri, per esempio con 200 e più vaccinazioni. Un ringraziamento anche ai Volontari della Protezione Civile di Paliano che nelle giornate da “bollino rosso” non hanno mancato di offrire il loro prezioso supporto. Grazie anche al personale dell’ Ufficio Tecnico del Comune e al personale della Polisportiva Città dì Paliano che hanno risposto prontamente alle nostre necessità.

Dalla ASL di Frosinone, che ringrazio per l’ammirata attenzione, mi giungono richieste per ulteriori eventi vaccinali, in verità non posso dimenticare che Paliano è un piccolo paese dalle grandi potenzialità umane e io che vi opero sia come medico che come amministratore so che in questo periodo coloro i quali ci hanno aiutato sono gli stessi che si adoperano nelle innumerevoli manifestazioni che si svolgono di giorno e di notte: abbiamo accellerato per 5 mesi, per un po’ faremo l’indispensabile, tanto qua, nessuno va in vacanza. Grazie, un abbraccio, ragazzi.”

articolo a cura di Laura Fantini