Nella mattinata di ieri ad Anagni, i militari della locale Stazione coordinati dal mar. Massimo Crescenzi, in collaborazione con il personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Frosinone, nel corso di servizio finalizzato alla verifica della corretta applicazione del protocollo di sicurezza Covid-19 sui luoghi di lavoro, hanno proceduto al controllo di un’attività di autolavaggio del luogo.

Nel corso del servizio è stato accertato che l’attività si avvaleva dell’impiego di due lavoratori extracomunitari assunti in nero; inoltre erano carenti la cartellonistica relativa agli avvisi circa le misure anti contagio e il materiale igienizzante.

Espletale le formalità di rito è stato applicato un provvedimento di sospensione dell’attività ed elevate a carico del titolare, 48enne di origine pakistana, delle sanzioni amministrative per 3.000 euro.