Un equipaggio del Reparto Volanti, impegnato nel servizio di controllo del territorio, transitando in via Volsci, nella parte bassa del capoluogo, nota una coppia litigare a bordo della strada, poco distante da un’auto in sosta.

Gli agenti si fermano e cercano di riportare la calma, anche se la situazione non si presenta affatto semplice, in quanto i due sono in evidente stato di alterazione psicofisica.

Nonostante la presenza dei poliziotti, il ragazzo tenta in diverse circostanze di aggredire la donna, tanto che per fermarlo è necessario l’ausilio di un’altra pattuglia delle Forze dell’Ordine.

L’ira del 25enne non sembra placarsi e inizia a prendere addirittura calci l’auto lì parcheggiata e ne spezza un tergicristallo, da usare come arma, per aprirsi un varco e mettere in atto i suoi propositi violenti contro la giovane.

Gli operatori sono costretti allora ad accompagnarlo presso gli uffici della Questura, dove inveisce contro di loro, proferendo insulti e minacce.

Scatta la denuncia.