L’Istituto Italiano di Paleontologia Umana – come già avvenuto lo scorso anno e negli anni passati – organizza un programma di visite guidate dal 30 agosto al 2 settembre 2021 presso Fontana Ranuccio, uno dei siti preistorici più antichi d’Italia e ancora oggi oggetto di ricerche e scavi archeologici.

Il sito di Fontana Ranuccio, scoperto nel lontano 1976, è uno dei siti più noti anche a livello internazionale in quanto teatro di sorprendenti ritrovamenti: decine di manufatti costruiti dall’uomo preistorico utilizzando sia la pietra ma anche le ossa degli animali, centinaia di fossili di animali e quattro denti umani appartenenti ad Homo heidelbergensis, un importante ominide estinto.

La datazione, circa 400.000 anni fa, lo rende uno dei siti più antichi che continua a restituire ancora oggi sorprendenti reperti: le più recenti ricerche hanno messo in luce i resti di ossa fossili tra le quali costole, vertebre e zanne lunghe quasi 4 metri di Elephas antiquus, uno degli elefanti antichi vissuti in Europa durante il Pleistocene tra i più grandi proboscidati esistiti.

Situato presso lo storico Convitto Nazionale Regina Margherita di Anagni, l’Istituto è una delle prime istituzioni di ricerca nel campo della preistoria e della paleontologia esistenti oggi in Italia. Da oltre 40 anni i ricercatori dell’Istituto effettuano ricerche archeologiche e paleontologiche nel territorio di Anagni al fine di ricostruire la lunga storia del territorio del Lazio meridionale e di contribuire allo sviluppo delle nostre conoscenze sulle più antiche evidenze umane in Italia.

Un archeologo dell’Istituto accompagnerà i visitatori sullo scavo in corso d’opera in cui sarà possibile osservare i ricercatori al lavoro, le scoperte in tempo reale e ascoltare, osservando il paesaggio moderno, il racconto di come doveva essere il territorio naturale migliaia di anni fa, dove nel lontano passato vivevano elefanti, iene, leoni e ominidi tra i più antichi abitanti d’Europa.

Successivamente allo scavo, la visita guidata proseguirà presso l’Istituto Italiano di Paleontologia Umana dove i visitatori potranno conoscere alcuni affascinanti ambienti: il laboratorio di restauro in cui sono conservati fossili e vari reperti provenienti da diverse aree e l’esposizione didattica inaugurata nel 2018, sezioni realizzate grazie al contributo di BancAnagni e della Regione Lazio.

Un’apertura straordinaria dedicata alla divulgazione scientifica, in cui si parlerà delle importanti scoperte scientifiche avvenute nel Lazio meridionale, per promuovere e valorizzare le uniche e preziose testimonianze paleontologiche e archeologico-preistoriche rinvenute fino ad oggi frutto delle attività di ricerca possibili grazie alla concessione pluriennale della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio Frosinone, Latina e Rieti, e supportate dal finanziamento di BancAnagni e del Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo.

Le visite guidate si svolgeranno nei giorni di 30 e 31 Agosto e 1 e 2 Settembre 2021, in due turni di visita: 1° turno dalle ore 10:30 alle 12:30; 2° turno dalle 16:30 alle 18:30, per la durata complessiva di 2 ore per ogni turno. E’ obbligatoria la prenotazione. Gruppi a numero chiuso nel rispetto di tutte le norme vigenti in tema di contenimento COVID-19.

CONTATTI INFO E PRENOTAZIONI

Istituto Italiano di Paleontologia Umana

Piazza Ruggero Bonghi, 2 – 03012 Anagni (Fr)

Serena Vona – Referente Visite Guidate

Mail infoarcheovisite@gmail.com

Tel. 371-4843533

Segreteria Istituto Tel. 0775.726091

Mail segreteria@isipu.org