Giulio Golia e Fabrizio Pignalberi

Agli arresti domiciliari, almeno fino al prossimo 14 ottobre: a deciderlo oggi – venerdì 30 luglio – la dott.ssa Barbara Trotta, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone. Destinatario del provvedimento, Fabrizio Pignalberi, presidente di Più Italia, già sottoposto a fermo dalla metà dello scorso luglio.

Dopo il rinvio dello scorso 29 luglio, che faceva seguito all’istanza presentata da Simona Giuliani, collaboratrice di Pignalberi, per conto del suo difensore avv. Mariano Giuliano, impegnato in udienza dinanzi al Tribunale del Riesame, nella nuova seduta che si è tenuta oggi – presenti gli stessi Simona Giuliani, anch’essa indagata, e Fabrizio Pignalberi, eccezionalmente autorizzato per l’arco temporale strettamente necessario a comparire al conferimento incarico, libero e senza scorta – la dott.ssa Trotta ha dunque optato per il prolungamento degli arresti domiciliari per Pignalberi.

Attualmente detenuto con l’accusa di calunnia, Pignalberi, secondo quanto portato alla luce in due puntate della trasmissione “Le Iene” in onda su Italia 1, si sarebbe approfittato di molte persone creando alcuni danni tuttora irrisolti riuscendo ad conquistare la fiducia e la stima di diverse persone per poi truffarle. Tra le promesse non mantenute, anche quella di riportare bambini dalle madri in cambio di soldi.