la Fontana Pia nel Parco della Rimembranza

Con i picchi del caldo estivo anche ad Anagni si è ripresentato il problema delle zanzare, insetti non solo fastidiosi ma implicati anche nella trasmissione di malattie; prevenire e controllare la diffusione di questo fastidioso quanto pericoloso dittero dovrebbe essere, dunque, uno degli obiettivi stagionali di ogni amministrazione pubblica.

Non è così ad Anagni dove, mancando – tra l’altro – un’apposita ordinanza finalizzata a evitare qualsiasi raccolta d’acqua stagnante anche temporanea e a garantire la pulizia di fontane e vasche ornamentali, zanzare e altri tipi di animali continuano a pullulare e a riprodursi indisturbati.

Uno dei luoghi più colpiti da questo triste fenomeno è certamente il parco della Rimembranza: è qui che l’acqua stagnante della storica Fontana Pia fornisce un ambiente più che favorevole al proliferare di questi insetti costringendo ad una malsana convivenza i residenti del centro storico che a causa della situazione sono costretti a tenere le finestre chiuse malgrado le roventi temperature estive di questi giorni.

E’ importante – lo ricordiamo – sempre evitare il ristagno di acqua in vasi e sottovasi presenti negli orti, giardini e terrazzi, trattare l’acqua presente nei tombini e nelle griglie di raccolta, all’interno delle proprietà private, oppure immettere pesci rossi o gambusie, che si nutrono delle larve delle zanzare, nelle fontane e nei laghetti ornamentali.

Ed è opportuno che l’ente comunale si adoperi, con urgenza, a porre rimedio al grave stato di abbandono in cui versa la storica fontana, uno dei simboli più importanti e significativi della città.


AGGIORNAMENTO 28 LUGLIO 2021: dopo la nostra segnalazione la Fontana Pia è stata ripulita e risistemata dagli operatori del Servizio Tecnico comunale.