Veduta di Piglio dall'alto

L’aumento vertiginoso del rapporto uomo-macchina, ha fatto sì che negli ultimi tempi le strade di Piglio siano costeggiate da lunghi serpentoni di automobili sulla Strada Provinciale Piglio-Altipiani di Arcinazzo, e sulla Via San Lorenzo.

Per alleggerire tale situazione la civica amministrazione ha provveduto negli anni passati a realizzare dei parcheggi nei Rioni: 

Porcopoli, Arringo, Madonna delle Rose, Borgo Sant’Antonio-Piazza dell’Olmo,  in Via Piagge  e in Contrada Piagge.

Successivamente la civica amministrazione ha realizzato alla “Giravota”, sulle viscere del parcheggio crollato nel marzo 2008, un “multipiano” e una Piazza.

Tre sono state le amministrazioni che si sono avvicendate per la realizzazione dei lavori del multipiano:

quella presieduta da Nazzareno Gabrieli (2004-2009) che ha cercato il finanziamento subito dopo il crollo del parcheggio per la messa in sicurezza dell’area crollata; a seguire quella  presieduta da Tommaso Cittadini (2009-2014); infine quella attuale presieduta da Mario Felli (2014-2024).

All’inaugurazione della Piazza sopra ai due piani di parcheggio, avvenuta nell’agosto 2019, il sindaco Mario Felli aveva detto – “Grazie all’Assessore Regionale Mauro Buschini siamo riusciti ad ottenere dalla Regione Lazio Regione Lazio un cofinanziamento di € 350 mila di cui € 281 mila da parte della Regione e €69 mila del Comune di Piglio, che ci ha permesso di completare i lavori della Piazza e del multipiano la cui funzionalità contribuirà a rendere  possibile una maggiore pedonalizzazione del centro storico, decongestionando dal traffico veicolare viale Umberto Primo e le arterie provinciali Via Piagge e Contrada Piagge”.

Ora non rimane altro che passare dalle parole ai fatti. A quando l’inaugurazione del multipiano?

articolo e foto a cura di Giorgio Alessandro Pacetti