la Polizia Locale di Anagni

Ha circa 60 anni anni ed è originario di Gaeta. Ma è stato trovato disorientato e in stato confusionale alla periferia di Anagni. É la brutta avventura vissuta nel pomeriggio di ieri – lunedì 12 luglio 2021 – da un uomo, trovato a vagare dalle parti di via Fontanile Sant’Angelo dalla pattuglia della Polizia Locale di Anagni composta dagli Isp. Massimiliano Lucisano e Claudio Palombo, agli ordini del comandante dott. Giuseppe Nunziata.

Gli stessi poliziotti, dopo numerosi tentativi, sono riusciti a risalire alla sua identità e, in serata, a farlo accompagnare in ospedale dall’ambulanza dell’Ares 118 all’ospedale di Frosinone. Stando a quanto appurato in seguito dalla Polizia Locale, l’uomo – dopo essersi allontanato volontariamente da una casa di cura sita a Formia dove fino a ieri si trovava – avrebbe preso il treno dalla stazione della città martire e sarebbe sceso proprio ad Anagni. Dopo aver percorso a piedi diversi chilometri, è stato trovato dagli operatori della Polizia Locale non lontano dalla via Anticolana. Al loro arrivo, gli Isp. Lucisano e Palombo, dopo essersi sincerati delle condizioni dell’uomo, gli hanno offerto dell’acqua e gli hanno fatto compagnia fino all’arrivo dell’ambulanza. “Sembrava molto confuso – confermano alcuni testimoni – ma nello stesso tempo è apparso molto tranquillo e collaborativo”.

Un episodio simile si è verificato nei giorni scorsi, quando sulla via Casilina – all’altezza dell’ex stabilimento Marangoni – un uomo dall’apparente età di trent’anni è stato raggiunto e soccorso dalle due operatrici di Polizia Locale Katia Martucci e Maria Elena Morgia. Anche in quella circostanza, l’uomo è stato accompagnato al Pronto Soccorso dell’ospedale “F. Spaziani” di Frosinone in stato confusionale; del suo caso si sta interessando l’associazione nazionale delle famiglie e degli amici delle persone scomparse “Penelope”.