il Convitto Regina Margherita di Anagni

Al via – il 12 luglio prossimo – alle riprese della quinta edizione de “Il Collegio”, il docu-reality trasmesso da Rai 2 e basato sul format britannico That’ll Teach ‘Em; a fare da sfondo, per il secondo anno di seguito, lo splendido convitto “Regina Margherita” di Anagni che, dopo il successo di ascolti ottenuto ad autunno dello scorso anno, per oltre un mese tornerà ad ospitare i 21 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni e mezzo provenienti da ogni parte d’Italia scelti nel casting iniziato il 3 giugno scorso dalla società di produzione e distribuzione franco-italiana Banijay.

1977: l’anno di ambientazione

L’edizione di quest’anno sarà ambientata nel 1977, anno che segnò per sempre la Storia d’Italia, anno delle radio libere e del terrorismo rosso senza tregua, dell’uccisione dello studente di Lotta Continua Francesco Lorusso a Bologna e delle contestazioni al segretario della CGIL Luciano Lama a Roma, delle prime trasmissioni a colori sulla RAI e di molto altro.

I protagonisti

Sull’edizione 2021 del docu-reality, comunque, vige – ad oggi – un rigoroso e comprensibile riserbo per quanto voci bene informate darebbero per scontata la partecipazione, anche quest’anno, di tutti gli insegnanti che avevano già preso parte alla precedente stagione, e cioè: Paolo Bosisio, Preside; Andrea Maggi, Italiano ed Educazione Civica; David Wayne Callahan, Inglese; Luca Raina, Storia e Geografia; Roberta Barbiero, supplente di Storia e Geografia; Maria Rosa Petolicchio, Matematica e Scienze; Alessandro Carnevale; Educazione artistica; Patrizio Cigliano, Recitazione; Marco Chingari, Educazione musicale; Valentina Gottlieb, Educazione fisica; Carlo Santagostino, Informatica; Carmelo Trainito, Breakdance; Roberta Sette, Educazione Sessuale. Incerta, invece, la presenza del docente di Educazione artistica, Alessandro Carnevale mentre è quasi sicura la partecipazione, anche a questa edizione, dei sorveglianti Massimo Sabet e Lucia Gravante.

Il Convitto Nazionale Regina Margherita

le scalinate di accesso del Convitto

Il Convitto Nazionale Regina Margherita nell’anno scolastico 2020-2021 è stato frequentato da 1003 allievi, tra studenti di scuola primaria, scuola media e Liceo linguistico e delle Scienze umane, mentre le attività educative hanno riguardato 14 convittrici e 166 semiconvittori/semiconvittrici; il personale docente ed educativo è stato nel numero di 130 unità ed il personale ATA nel numero di 50 unità; una realtà scolastica ed educativa complessa, con allievi dai sei ai diciannove anni, funzionante per ventiquattro ore al giorno dalla domenica al venerdì, che si sviluppa su due complessi immobiliari, quello del Liceo Regina Margherita di proprietà della Provincia di Frosinone e l’altro storico complesso di proprietà dello stesso Convitto.

Il dirigente scolastico, prof. Fabio Magliocchetti

Fabio Magliocchetti

Attualmente, a guidarlo con professionalità, passione e abnegazione è il prof. Fabio Magliocchetti; straordinari, finora, i risultati raggiunti sotto la sua supervisione, tra i più importanti la firma della convenzione con la Provincia di Frosinone che regola le spese inerenti la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’edificio storico e le spese di funzionamento riguardanti le attività didattiche della scuola primaria e della scuola media: una svolta storica, che consente una migliore programmazione e gestione dello storico complesso immobiliare, gravato dal 2011 dal vincolo del MIBACT, che insiste su di un parco di proprietà oltre due ettari, con annessi terreni agricoli di proprietà di estensione analoga.