Un piano studiato con lucidità e freddezza e che, se non fosse stato per l’intervento tempestivo e provvidenziale delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco di Frosinone, avrebbe potuto trasformarsi in un’immane tragedia: a metterlo in atto, una persona molto anziana residente poco fuori Amaseno, piccolo ma caratteristico centro a pochi chilometri dal capoluogo.

L’uomo, per cause ora al vaglio degli stessi militari coordinati dal cap. Luca D’Alessandro, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Frosinone, avrebbe posizionato in tre diverse stanze della sua abitazione tre bombole di gas dotandole di inneschi in legno, dopodiché avrebbe dato fuoco ad alcuni indumenti all’interno dei quali era custodita una ingente somma di denaro contante che al momento non è stato possibile ancora quantificare con certezza ma che si aggirebbe – pare – attorno ai 40mila euro.

A rendersi conto di quanto stava accadendo, un vicino di casa che accortosi del fumo che fuoriusciva dalla casa dell’uomo ha immediatamente attivato i soccorsi, giunti sul posto in pochi minuti

L’anziano, dopo l’accaduto, è stato trasportato in una struttura sanitaria dove attualmente si trova ricoverato e dove dovrà essere sottoposto ad un delicato intervento chirurgico per patologie pregresse che esulano dal piano posto in essere la sera prima.