Nella serata di ieri, ad Alatri, i militari dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri unitamente al personale della Stazione, hanno tratto in arresto in flagranza di reato quattro persone, tre uomini e una donna, perché responsabili di rissa aggravata.

I fatti risalgono al pomeriggio quando una coppia, lui 46enne e lei 25enne cittadina rumena, unitamente alla figlia minore di quest’ultima, si trovavano nei pressi di una gelateria del posto per mangiare un gelato. La donna è stata contattata telefonicamente dall’ex marito il quale chiedeva di vedere la propria figlia e, previo accordo nel senso, quest’ultimo assieme al fratello della 25enne, anch’essi di nazionalità rumena rispettivamente di 29 e 27 anni, si presentavano poco dopo presso l’esercizio.

Ben presto tra i quattro è nata un’accesa discussione, con tanto di insulti, che degenerava in rissa. Soltanto grazie all’immediato intervento dei militari della pattuglia della Radiomobile che transitava nelle vicinanze, subito supportata da quella della locale Stazione, si riusciva ad evitare il peggio. I Carabinieri dopo aver bloccato i contendenti li traevano immediatamente in arresto, appurando altresì che la causa del violento litigio era dovuta al fatto che l’ex marito non accettava la nuova relazione instaurata dalla donna.

I quattro, inoltre, pur avendo riscontrato vari traumi rifiutavano il trasporto in Ospedale da parte del personale sanitario nel frattempo intervenuto. Al termine delle formalità di rito, gli arrestati come disposto dall’A.G. venivano tradotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari, in attesa di rito direttissimo.