E’ stata inaugurata, martedì scorso nel Palazzo di Bonifacio VIII ad Anagni, la mostra “Regula non bullata 1221 – 2021 “ organizzata dalle Suore Cistercensi per celebrare gli 800 anni dell’approvazione della Regola di San Francesco. In esposizione, fino al 31 dicembre 2021, la riproduzione di numerose bolle medievali firmate dai quattro Papi anagnini Innocenzo III (che nel 1210 approvò oralmente la regola francescana, molti anni prima del sigillo definitivo del 1221), Bonifacio VIII, Gregorio IX e Alessandro IV.

L’iniziativa ha sottolineato e rafforzato i legami storici e culturali tra le città di Anagni e Assisi, unite anche istituzionalmente dal Patto di Amicizia siglato nel 2020 dai rispettivi sindaci Daniele Natalia e Stefania Proietti, entrambi presenti alla cerimonia di inaugurazione insieme alla presidente del Consiglio comunale della città umbra Donatella Casciarri e all’assessore alla cultura del Comune di Anagni, Carlo Marino.

Particolare attenzione alla mostra è stata dimostrata dal Ministro ai Beni culturali Dario Franceschini, rappresentato dal direttore regionale dei Musei del Lazio, Stefano Petrocchi.

L’evento è stato illustrato prima dell’inaugurazione dalla Madre generale della Congregazione delle Cistercensi, suor Patrizia Piva, da Enrica Bruni alla quale si deve la raccolta dei documenti papali effettuata negli archivi di Milano, Assisi, Perugia e Spello e dai professori Gioacchino Giammaria e Tommaso Cecilia del Comitato Scientifico.

La mostra potrà essere visitata fino al 31 dicembre 2021 negli orari di apertura del Museo di Palazzo Bonifacio VIII (tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30) con ingresso gratuito per bambini fino a 12 anni, residenti ad Anagni e disabili. L’iniziativa sarà arricchita da eventi periodici fino a dicembre 2021. Il primo appuntamento è previsto il 16 luglio 2021 alle ore 18 nella Cattedrale di Anagni con l’esibizione del Coro della Basilica Papale di San Francesco di Assisi diretto da Padre Giuseppe Magrino (ingresso libero).

“Regula non bullata” è patrocinata da Regione Lazio, Regione Umbria (assemblea legislativa), Provincia di Frosinone, Comune di Anagni, Città di Assisi, Comune di Spello, Basilica Papale San Francesco, Santuario La Verna, Istituto di storia e di arte del Lazio Meridionale e Museo Bonifaciano e del Lazio Meridionale.

articolo a cura di Daniela Pesoli, collega giornalista e responsabile dell’ufficio Comunicazione dell’evento