Una straordinaria domenica di ciclismo, tante emozioni, per il “IX Trofeo Città di Ferentino”, valido come “Trofeo Elio e Roberto Mastrosanti 2021” riservato alla categoria Juniores.

A vincere in solitario è stato un atleta ciociaro Giuliano Santarpia, originario di Roccasecca, della CPS Professional Team, formazione pugliese. Con il tempo di 3h 09’00” Santarpia si è aggiudicato per distacco dopo una fuga a due con il colleferrino Pierfilippo Gabrielli della As Roma Coratti, conquistando anche il titolo di Campione Provinciale 2021 messo in palio dal Comitato Frosinone delle Federciclismo.

Al secondo posto, come detto, l’attuale Campione Regionale Juniores, Pierfilippo Gabrielli, originario di Colleferro, che corre per la As Roma Coratti, giunto con 11″ di ritardo. Al terzo posto, con un ritardo di 31″ Omar Dal Cappello del team veneto Autozai Petrucci Contri. 
Dopo una fuga a due di oltre 30 chilometri, è stata decisiva la terribile ascesa degli Archi di Casamari, a meno di 1 km dall’arrivo, situazione nella centralissima via XX Settembre.

La gara ciclistica tornata alla categoria Juniores si è svolta nel pomeriggio di ieri (domenica 27 giugno) a Ferentino, con 127 partecipanti, dei 145 iscritti. Solo in 42 hanno completato il percorso di 126 km, riprova non solo della durezza della gara, ma anche del gran caldo (dalle 15 alle 18 sempre fisso sui 32 gradi)  che ha ridato lustro al Trofeo Mastrosanti, grazie all’organizzazione della Velosport Ferentino, della stessa famiglia Mastrosanti, del Comune di Ferentino, della Provincia di Frosinone e di tanti amici sponsor per ricordare papà Elio che dal 1987 volle ricordare la memoria del giovane figlio Roberto, promessa del ciclismo nazionale, scomparso a seguito di un incidente motociclistico.

A completare i primi dieci classifica, con un ritardo di 1’06”; 4) Diego Bracalente (Scap Trodica di Morrovalle), 5) Lorenzo Di Camillo (Gulp! Pool Val Vibrata Pedale Rossoblu), 6) Maksym Varenyk (Cps Professional Team), 7) Riccardo Ricci (Team Fortebraccio), 8) Marco Fermanelli (Scap Trodica di Morrovalle), 9) Catello D’Auria (UC Giorgione Ven Cam), 10) Alberigo Antonelli (Cps Professional Team).
A vincere i due premi speciali “Traguardo Volante” e “Gran Premio della Montagna” è stato Umberto Salvati Morea, della Marco Pantana Official Team.

Presente al “Trofeo Elio e Roberto Mastrosanti” il Commissario Tecnico Nazionale Juniores, Rino De Candido, che ha elogiato l’organizzazione della corsa, la qualità degli atleti presenti, e anticipato che ci sono tutti i presupposti per far tornare questa gara una competizione Nazionale.

Per l’Amministrazione Comunale di Ferentino, che ha collaborato al pari dell’Amministrazione Provinciale, era presente il delegato allo Sport, il consigliere comunale, Nicola Dell’Olio che ha espresso la sua grande soddisfazione per una giornata all’insegna dello sport sano, in piena sicurezza e con centinaia di accompagnatori e visitatori giunti da tutta Italia per l’evento.

A rappresentare la Federciclismo Regionale del Lazio, che ha presentato la maglia della squadra Juniores del Lazio che prenderà parte sabato prossimo ai Campionati Nazionali, c’erano il Tecnico Regionale Categoria Juniores, Aldo Delle Cese, il Presidente Struttura Tecnica Regionale, Valerio Agnoli, il tecnico regionale degli Allievi, Simone Sterbini. Presente anche il Vice Presidente Regionale del Lazio, Tony Vernile.

Il vincitore della gara, il ciociaro Giuliano Santarpia ha conquistato anche la maglia di Campione Provinciale, e per l’occasione sono saliti sul palco, il Presidente Provinciale, Roberto Soave, il vice presidente Sebastiano Retarvi, il segretario Vittorio Iafrate e il consigliere Domenico Bartolomucci.

Per la famiglia Mastrosanti, oltre a mamma Giuseppina, un doveroso ringraziamento a tutta l’organizzazione ed ai partecipanti è arrivato dalle sorelle di Roberto: Luigia, Sabrina e Pierangela, e da tutti i nipoti e familiari presenti.

Un plauso a tutti i volontari che hanno reso possibile l’evento, in totale sicurezza. Dalla Polizia Stradale ai Carabinieri, dalla Polizia Municipale di Ferentino, dall’Aver Protezione Civile di Ferentino, fino ai direttori di corsa, Angelo Letizia e Agildo Mascitti, la segreteria di Marco Pagnanelli, Mtb Ruote Libere Ferentino, Corridori per Sempre, Scorte Ruote Vessella, Cambio Ruote Barone e Toni Bike, Massimo Pisani per l’Organizzazione Gare e Radio Corsa, Avis Ferentino, Radio Ferentino ed Ernica Tv per il servizio in diretta dell’evento, Luca Silvestri “Film Maker” e il suo staff per le riprese foto e video, la Croce d’Oro di Frosinone per il servizio ambulanze, gli amici Gianni Bruni e Riccardo Venditti della AS Ciclisti Sorani e Paolo Potenziani per l’allestimento del palco. Gli sponsor della manifestazione, gli enti che hanno contribuito e le attività commerciali del territorio, oltre ai cittadini di Ferentino vanno ringraziati, poi, per la vicinanza, la pazienza e la fiducia. Da ultimo, ma non meno importante, anzi è stata il cuore pulsante del Trofeo Elio e Roberto Mastrosanti, la Velosport Ferentino, dal presidente Walter Cardarilli, a tutto il direttivo e lo staff di preziosi collaboratori che hanno instancabilmente lavorato per settimane affinché si sia potuto organizzare un evento di simile valenza ciclistica. 

“Siamo soddisfatti della riuscita della gara – ha detto il presidente Walter Cardarilli -. E’ andato tutto nel migliore dei modi, e questo grazie a tutto lo staff, gli enti, gli sponsor, le associazioni, la stampa e i volontari che ci hanno aiutato. Ringrazio la famiglia Mastrosanti per la fiducia e la piena collaborazione e mi fa immenso piacere sapere che il Commissario Nazionale Juniores De Candido abbia speso parole di elogio per il Trofeo Mastrosanti. La gara è stata dura, che era giusto che fosse. Complimenti a Giuliano per la vittoria, a tutti i ragazzi e alla società che hanno partecipato, così come a tutti i loro accompagnatori. Ferentino ha vissuto una domenica intensa di sport, con centinaia di visitatori e questo per la Velosport è motivo di orgoglio”. “Dedico questa vittoria alla mia famiglia, al mio nutrizionista, alla mia squadra, a chi mi segue e a chi crede in me – è stato il commento del vincitore, il ciociaro Giuliano Santarpia – Non lo avevo provavo in settimana ma conoscevo queste strade e per me è motivo di orgoglio aver vinto questo Trofeo Mastrosanti. A decidere la gara l’ultima salita sugli Archi di Casamari, dopo la lunga fuga con il mio amico Pierfilippo Gabrielli, al quale faccio i complimenti. Il ciclismo è questo e stavolta è andata bene a me”.
Arrivederci al Trofeo Elio e Roberto Mastrosanti 2022.

nota stampa e foto a cura di Alessandro Andrelli, ufficio Comunicazione Velosport Ferentino