Mauro Buschini

“Oggi il Consiglio Regionale ha approvato la legge per l’istituzione dei distretti logistico-ambientali, pensati per ottimizzare il trattamento e la produzione dei rifiuti al fine di incentivare la riduzione e il riuso con evidenti vantaggi per l’ambiente e di riduzione dei costi per le imprese della quale è primo firmatario il collega Patanè”. Queste le parole del consigliere Buschini che annuncia l’approvazione di un emendamento a sua firma che inserisce le aree Sin tra i criteri per l’istituzione dei distretti logistico-ambientali.

“Questa norma – spiega ancora Buschini – interessa l’intera zona industriale della Valle del Sacco e consentirà di avere uno strumento agile, che contribuirà a modernizzare i cicli produttivi al fine di limitare al massimo le immissioni in un’area particolarmente sensibile. Superare la complessa contraddizione tra ambiente e lavoro è, a mio avviso, una delle sfide più importanti che la modernità ci mette di fonte. Cittadini, istituzioni e operatori economici ci chiedono strumenti che possano contemplare il rispetto ambientale e l’attività produttiva; ritengo – conclude il consigliere regioanle – che questa legge e il mio emendamento possano essere un esempio di come affrontare questo tema decisivo”.

LAZIO: ZINGARETTI “BENE APPROVAZIONE LEGGE SU DISTRETTI LOGISTICO AMBIENTALI”. STRUMENTO IMPORTANTE PER REALIZZARE OBIETTIVI PIANO REGIONE E NOSTRE POLITICHE IN TEMA RIFIUTI

“Nella nostra pianificazione regionale in tema dei rifiuti la legge approvata oggi in Consiglio rappresenta un tassello fondamentale per realizzare gli obiettivi che ci siamo prefissi nel piano regionale dei rifiuti approvato lo scorso anno”. Così in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, commenta l’approvazione da parte del Consiglio regionale della legge sui distretti logistico ambientali, che individuano aree territoriali contraddistinte dalla presenza di sistemi produttivi locali a vocazione industriale, agricola e commerciale, la cui produzione di rifiuti richiede una progettazione articolata.
“I distretti logistico ambientali sono uno strumento importante per ottenere la riduzione della produzione dei rifiuti e dare una spinta a quell’economia circolare e di chiusura del ciclo dei rifiuti che abbiamo sempre cercato in questi anni di incentivare in tutto il territorio laziale. Ridurre i rifiuti vuol dire anche permettere che vengano riusati, riutilizzati o riciclati. La nuova legge, inoltre, ci aiuta a rispettare le indicazioni trasmesse dall’Europa in questo settore e allo stesso tempo di essere in linea con la strategia nazionale del Recovery Plan, che mette al centro sempre il tema dell’economia circolare. Deve essere chiaro a tutti il concetto che è necessario rafforzare le strutture per la raccolta differenziata e anche sviluppare nuovi impianti di trattamento rifiuti, condizione indispensabile per rendere autonomo ogni Comune del Lazio nello smaltimento di quanto prodotto. Ad un anno dall’approvazione del piano rifiuti regionale, questa legge è dunque un ulteriore mezzo per portare avanti le politiche in materia di rifiuti promosse dalla Regione in questi anni”.