Tanto sofferta, quanto importante. Il testacoda tra L’Automotive Rari Nantes Frosinone e Campus Roma finisce 7-6 per i gialloblù. Imprecisi e spreconi in attacco, solidi in difesa, ma soprattutto primi in classifica nel girone 5 al termine della regular season. Per il secondo anno su tre – lo scorso interrotto dal Covid – i ciociari del patron Vincenzo Russo raggiungono il traguardo dei play off. La strada per la promozione è tortuosa e inizierà già da sabato prossimo, 26 giugno, in casa per la semifinale contro la Basilicata Nuoto 2000.

La cronaca

La Rari Nantes non parte male, ma viene fulminata quasi subito dal gol di Filiberti, 0-1. Il ritmo della gara è abbastanza buono, tra due squadre allenate – una rarità quest’anno – e ben messe in acqua. La Campus Roma offre spazio a tanti giovani: è uno di questi – il classe 2004 Miccichè – a firmare lo 0-2 ospite. Il Frosinone sbaglia tantissimo in attacco, pur producendo diverse azioni offensive. Manca la finalizzazione, ci pensa Droghini in contropiede: è 1-2 al primo riposo.

Secondo tempo, partita totalmente diversa. I gialloblù alzano i giri del motore: alla prima azione utile Lucci spara un siluro sopra la testa dell’incolpevole Gilardi, 2-2. I romani, però, non ci stanno: Salvi conclude in rete una rocambolesca superiorità numerica e porta di nuovo avanti i suoi. 2-3. La Rari Nantes risponde subito: Mele pareggia, Barberini mette la freccia, 4-3 e primo vantaggio per i padroni di casa.

Dopo l’intervallo lungo, i ritmi calano vertiginosamente, causa un po’ di stanchezza. Ne approfitta ancora la Campus, con Micucci che scappa via e pareggia in contropiede: 4-4. I ciociari continuano a non concretizzare le tante palle gol create, ma riescono a mettere di nuovo la testa avanti grazie al bel gol di Proietti: è 5-4.

Nell’ultimo tempo succede di tutto. Salvi pareggia per gli ospiti, poi il Frosinone sbaglia un rigore ma segna subito dopo con Mellacina, 6-5. Alcuni fischi del giovane direttore di gara innervosiscono la partita, scontentando entrambe le parti e infuocando il finale del match. La Rari Nantes difende bene e trova un altro rigore. Ora va Barberini che non sbaglia, è 7-5 a 1’46” dal termine. Ma non è mai finita: Micucci segna immediatamente il gol del 7-6 e il Frosinone rivede i fantasmi del passato. All’ultima azione, bisogna difendere anche un uomo in meno: è capitan Apicella a stampare la parata decisiva al solissimo giocatore avversario posizionato in palo 5. Stavolta non si pareggia: la Rari Nantes Frosinone vince e conquista il definitivo primo posto in classifica.

R.N. Frosinone: Apicella, Ambrosini, Lucci 1, Proietti 1, Ceccarelli, Esposito, D’erme, Barberini 2 (1 rigore), Raffaeli, Orlandi, Mellacina 1, Mele 1, Droghini 1. TPV: Francesco Perillo.

Campus Roma: Gilardi, Cionfi, Salvi 2, Miccichè 1, Carrozza, Garcia, Spinelli, Micucci 2, Annigoni, Patti, D’Urso, Filiberti, 1 Mancini. TPV: Ramon Garcia.

Superiorità numeriche: R.N. Frosinone 1/4 + 1/2 rigori, Campus Roma 2/7.

Arbitro: Mazzocolli.

Lo Stadio del Nuoto di Frosinone ospita eventi nazionali: non solo serie B, ma anche A2 e C

Facciamo, però, un passo indietro per raccontare l’evento ospitato dallo Stadio del Nuoto di Frosinone. Giovedì 17 giugno, infatti, lo splendido impianto è stato teatro del play off di serie A2 femminile tra F&D H2O e Aktis Acquachiara. La gara è terminata 9-13 per le fortissime napoletane, squadra prima candidata alla promozione in serie A1. Nonostante questo, le ragazze veliterne del presidente Francesco Perillo hanno ben figurato, concludendo proprio a Frosinone un campionato in crescendo culminato con l’inaspettato traguardo play off.

Queste le parole del presidente dell’F&D H2O, Francesco Perillo: «Dispiace aver perso, ma sono molto orgoglioso delle ragazze, sono andate ben oltre ogni aspettativa. Fatta eccezione per tre giocatrici più esperte – che venivano dal nostro settore giovanile e da anni tra A1 e A2 – tutte le altre sono giovanissime, quasi alla prima esperienza in campionati di questo livello. Il loro cammino è stato entusiasmante. Devo ringraziare il presidente della SIS Roma, Flavio Giustolisi, e i tecnici Marco Capanna e Steven Luotto. Senza la collaborazione tra le due nostre società, tutto questo non sarebbe potuto accadere. Grazie a loro e a tutte le ragazze, sono state splendide».

Ma non solo: in questi caldi weekend di giugno, il Centro Federale di Frosinone ospiterà anche tante partite dei play off promozione della serie C. Un vero riferimento di sport ad alto livello, non solo per le realtà cittadine, ma anche per tutto il territorio limitrofo.

nota stampa e foto a cura di Andrea Esposito, addetto stampa Rari Nantes Frosinone