Forza Italia promuove una riforma fiscale a favore delle imprese e dei cittadini che, se attuata, potrà rappresentare il volano per il rilancio dell’economia nazionale e territoriale. Ad Anagni Forza Italia raccoglierà le firme per la riforma fiscale sabato 19 giugno dalle ore 16:00 alle ore 18:00 di fronte al Bar Rossi, in Viale Regina Margherita.

Il Sindaco di Anagni e sub-commissario provinciale per l’area nord di Forza Italia Daniele Natalia spiega: «Quella proposta da Forza Italia, il partito degli imprenditori e delle libertà individuali, è una riforma fiscale che rilancia la crescita economica partendo dalla diminuzione delle tasse: prevediamo una “No Tax Area” fino a 12.000 euro di reddito, una riduzione delle aliquote IRPEF al 15% fino a 25.000 euro, al 23% fino a 65.000 euro e al 33% oltre i 65.000 euro, un “anno bianco” fiscale con il blocco delle cartelle esattoriali 2021 e l’abolizione dell’IRAP. Questi i punti salienti di una riforma che, dopo la fase critica della pandemia e con l’emergenza economica che ha generato, non è più rimandabile e che viene incontro alle esigenze percepite e reali dei cittadini. L’eccessiva tassazione è uno dei problemi strutturali dell’Italia, Forza Italia è una forza politica riformatrice che intende trasformare il sistema attraverso correttivi come appunto i provvedimenti proposti per la riforma fiscale e che chiamiamo gli anagnini e tutti gli Italiani a sostenere».

Daniele Natalia conclude: «Secondo gli ultimi dati il 13% della popolazione italiana paga il 62% delle tasse sul totale dei cittadini e questo genera una pericolosa frattura non solo economica ma anche sociale. Il sistema fiscale italiano è basato sulla redistribuzione e non sulla crescita; esiste una difficoltà nella misurazione corretta dei redditi; c’è una forte sperequazione fiscale nel passaggio tra i redditi bassi ed i redditi medi. Sembra che volere la crescita economica, porla tra le priorità strategiche del nostro Paese, sia un crimine ma in realtà è questa la ricetta giusta per rilanciare l’Italia sullo scenario internazionale e migliorare la vita delle persone. La riforma fiscale proposta da Forza Italia e condivisa anche dagli alleati di Fratelli d’Italia e Lega vuole proprio avere la crescita come priorità».