Anagni. Viale Regina Margherita, sabato sera 27 febbraio 2021

Il Lazio si avvia a vele spiegate verso la zona bianca; e non sarà l’unica regione d’Italia. A far compagnia alla nostra regione, infatti, anche Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Puglia e provincia di Trento.

Uno degli effetti più attesi riguarda l’abolizione del coprifuoco, ad oggi ancora in vigore tra le 00.00 e le 5.00: dunque, gli spostamenti saranno consentiti senza limiti di orario. Inoltre, i locali pubblici – i cui orari pure saranno liberi – potranno ospitare tavoli con numeri senza limiti di persone all’aperto. Al chiuso, invece, potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi.

Nel Lazio l’incidenza è in calo a 23 per 100mila abitanti; in calo anche Rt a 0,62″; lo comunica, in una nota l’assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “nel bollettino su Covid-19 a Roma e nelle province. Nella regione, “oggi, su oltre 10mila tamponi (+655) e oltre 6mila antigenici per un totale di oltre 16mila test, si registrano 194 nuovi casi positivi (+15), i decessi sono 6 (-1), i ricoverati sono 543 (-44). I guariti 936, le terapie intensive sono 108 (+1). Il rapporto tra positivi e tamponi è all’1,8%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende all’1,1%. I casi a Roma città sono a quota 126”

COVID; UNITA’ DI CRISI, SUPERATE 4 MLN DI DOSI SOMMINISTRATE NEL LAZIO. INCIDENZA E RT DA ZONA BIANCA

“Nella giornata di oggi, alle ore 13:00, sono state superate 4 milioni di dosi somministrate di vaccino anti Covid su tutto il territorio regionale, il 54% di prime dosi e il 27% della popolazione ha concluso il percorso vaccinale. Le seconde dosi somministrate sono 1 milione 350mila.
È un traguardo importante, stiamo raggiungendo l’obiettivo di mettere in sicurezza tutti i cittadini grazie a una rete vaccinale fatta di operatori che lavorano da mesi senza sosta. Un ringraziamento doveroso va anche a tutti i cittadini e alle famiglie che hanno voluto dare fiducia al sistema sanitario regionale, credendo in una campagna capillare che a tappeto è arrivata in tutti i territori. Con tenacia e determinazione di tutti ci stiamo avviando verso la zona bianca con un’incidenza in calo a 23/100mila abitanti e l’RT arrivato a 0,62. Siamo in una fase in cui possiamo riprendere in mano con più serenità le attività della nostra vita quotidiana, ricordando sempre di non abbassare la guardia e di continuare a rispettare le basilari regole per arginare il contagio.”

Lo scrive in una nota l’Unità di crisi della Regione Lazio.