Le elezioni RSU che si sono svolte nello stabilimento anagnino di Sanofi Aventis hanno riservato grandi soddisfazioni alla Filctem Cgil; il sindacato di categoria che organizza i lavoratori dell’industria e dell’artigianato chimico-farmaceutico – oltreché di altri importanti settori produttivi del Paese – infatti, si è confermato primo sindacato nel sito industriale di località Volcanello, zona industriale di Anagni. Quattro le RSU, Rappresentanze Sindacali Unitarie, eletti nella lista: Francesco Cribari, il più votato con 79 voti; Federico De Benedictis; Caterina Di Fusco e Roberto Menichelli.

Due gli eletti nella lista della Femca Cisl: Tomas Briganti e Anna Saccucci; due anche quelli eletti nella lista Cisal Fialc: Toni Bevilacqua e Claudia Agnoli. Alla Uil un solo rappresentante eletto: Enrico Pompeo.

Buono anche il risultato di Marina Navarra la quale, unica candidata nella lista dell’Unione Sindacale di Base, ha conseguito un buon risultato ottenendo 18 voti.

Agli eletti spetterà ora il compito di rappresentare le esigenze dei lavoratori senza con ciò diventare un sindacalista di professione e di tutelare i lavoratori collettivamente, controllando l’applicazione del contratto o trasformando in una vertenza un particolare problema.

Se è in grado, la RSU può anche farsi carico di una prima tutela, cercando di risolvere il contrasto del lavoratore con il datore di lavoro, per poi passare, eventualmente, la tutela al sindacato e ai legali.