Sabato 28 e domenica 29 maggio sul bellissimo tracciato del Passo dello Spino (AR) è andata di scena la prima prova del campionato italiano velocità in salita; numerosi gli iscritti, ben 220 tra moto d’epoca e moderne.

La gara di domenica è stata caratterizzata di un brutto incidente durate le prove all’equipaggio sidecar Giacoletto/Scozzafava ai quali va un augurio di pronta guarigione, dato il notevole ritardo dovuto a rimettere in sicurezza il tracciato non si è potuta svolgere la seconda manche, ma andiamo ad analizzare la gara.

Nel gruppo 4 Vintage mini Maurizio Tummolo ha portato a casa un ottimo secondo posto mentre nel gruppo 5 TT500 Tedeschi Gino e Rori Mirco si sono piazzati rispettivamente al sesto e decimo posto; nelle moderne, ottima prestazione per il pilota new entry Salvitti Alessandro, arrivato ottavo nella 125 open.

“Sono orgoglioso di come i nostri piloti hanno affrontato la prima gara – ha spiegato il presidente del Moto Club Segni Roberto Paluzzi – sicuramente se ci fosse stata la possibilità di fare anche la seconda manche si poteva fare meglio; tutti i nostri ragazzi hanno lavorato duramente tutto l’inverno e nonostante le restrizioni sono riusciti a prepararsi al meglio a questo campionato non solo nella messa a punto delle moto ma che sul piano fisico: si cominciano a vedere i frutti!”.

La prossima tappa del campionato italiano velocità in salita si terrà il 26 e 27 giugno a Isola del Liri e sarà valida anche per il campionato europeo Vintage. Nel prossimo fine settimana – invece – si correrà a Deruta per la Coppa Italia.