COMPAGNIA DI CASSINO

Ieri a Piedimonte San Germano, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri e della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia di Cassino, nell’ambito di predisposti servizi per il controllo del territorio, tesi a contrastare la commissione dei reati in genere, ha deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino, una 34enne residente a Pontecorvo (già gravata da vicende penali in materia di sostanze stupefacenti) poiché resasi responsabile del reato di invasione di edifici e danneggiamento aggravato.

Nello specifico, la donna, portando con sé i tre figli minori e dopo aver sfondato la porta, ha abusivamente occupato un alloggio ATER situato a Piedimonte San Germano, al momento non occupato in quanto la legittima assegnataria è deceduta nel decorso mese di marzo.

L’immediato intervento dei militari ha consentito di restituire l’appartamento agli eredi dell’avente diritto che stavano ancora trasferendo il mobilio ed i relativi effetti personali della deceduta, in attesa dei successi provvedimenti di riassegnazione degli organi competenti.

COMPAGNIA DI PONTECORVO

Nel pomeriggio di ieri, a San Giorgio a Liri, i militari della locale Stazione, unitamente ai colleghi del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, nell’ambito di un servizio teso a garantire la sicurezza sui posti di lavoro ed il rispetto della normativa anti contagio da COVID-19, hanno deferito in stato di libertà un 27enne del posto, ma originario del Bangladesh, incensurato, responsabile di un autolavaggio di San Giorgio a Liri.

Nello specifico, dal controllo è emerso che il denunciato stava impiegando un lavoratore in nero, non aveva installato i dispenser di igienizzante ed i previsti cartelli con le indicazioni delle misure di prevenzione per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di circa 5.000 euro con contestuale sospensione dell’attività imprenditoriale.