l'ospedale di Anagni

Il Sindaco di Anagni Daniele Natalia, smorzando la polemica nel centrodestra regionale sulla questione sanità nell’area nord della Provincia di Frosinone, invita all’unità d’intenti e di azione.

il sindaco di Anagni Daniele Natalia

Il primo cittadino dichiara: “voglio invitare tutti i Consiglieri Regionali di centrodestra, sia quelli eletti nei partiti Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega, sia quelli eletti nelle civiche d’area, ma anche tutti gli eletti in Provincia di Frosinone, al di là del partito di appartenenza, a sostenere coralmente le istanze del territorio ed a restituire agli 80.000 cittadini dell’area nord l’Ospedale di Anagni. Lo strumento c’è ed è la sottoscrizione di un emendamento al collegato e quindi al Bilancio regionale per la riapertura dell’Ospedale di Anagni. Mi è pervenuta comunicazione da parte dell’Onorevole Ciacciarelli in merito che predisporrà l’atto da sottoporre ai colleghi consiglieri regionali.

Voglio rivolgermi a tutti i Consiglieri Regionali ma in particolare a quelli ciociari: il diritto alla salute dell’area nord della Provincia di Frosinone viene calpestato ogni giorno, per farlo basta tenere ferma una struttura come quella dell’Ospedale di Anagni; se si vuole rappresentare bene il proprio territorio occorre sposare battaglie come quella di chi, da anni, chiede la riapertura del nosocomio anagnino. È un obiettivo che passa necessariamente per il sostegno del Consiglio Regionale e per la volontà di tutti gli schieramenti di riconsegnare i servizi essenziali ai territori.

Chi vorrà firmare questo emendamento al collegato dimostrerà la propria disponibilità nei nostri confronti e la propria volontà di difendere il diritto alla salute degli anagnini e dei cittadini del comprensorio”.