Nasce oggi in provincia di Frosinone una nuova associazione: ‘Volume – Diamo voce ai territori’. A lanciarla è Antonio Pompeo, presidente della Provincia di Frosinone, che raccoglie le tantissime richieste giunte dai comuni della provincia, dove amministratori e cittadini lontani dai partiti politici tradizionali, così come dai movimenti e da altri tipi di aggregazione, vogliono ritrovarsi insieme a lavorare per il territorio.

La scelta di creare questa associazione – ha spiegato Pompeo – è chiara già nel nome: ‘Volume – Diamo voce ai territori’. Sarà una ‘casa’ che si costruisce dal basso, dai territori appunto. Nulla di già costituito, preconfezionato o calato dall’alto: è un contenitore che dobbiamo e vogliamo riempire insieme, con tutti coloro che da qualche tempo mi sollecitano un nuovo modo di contribuire alla crescita di questo territorio, ricco di potenzialità e di risorse che vanno soltanto sostenute e valorizzate.

La nostra provincia, i suoi 91 Comuni racchiudono un patrimonio inestimabile di bellezza, ricchezza, energie buone da mettere in campo per migliorare la nostra qualità di vita e noi abbiamo il dovere di mostrarlo e utilizzarlo come attrattore, non solo di risorse ma di continua attenzione e interesse. Dall’operaio al professionista, dal pensionato al giovane universitario, dall’amministratore al titolare di un’attività commerciale: fare ‘Volume’ significa partecipare, condividere, mettere a frutto esperienze e capacità diverse, tutte ugualmente finalizzate all’esclusivo interesse generale e, ora, in un momento delicatissimo per la ripartenza dopo la pandemia. Una ‘casa’ senza muri, un luogo in cui tutti possono esprimersi liberamente sapendo che per centrare l’obiettivo l’unica strategia vincente resta sempre quella: la sintesi.

Perché è nell’unione delle singole forze, di idee, di proposte, di valori condivisi che possiamo e dobbiamo contare per incidere concretamente sul percorso di sviluppo dei nostri comuni e delle nostre città. Da parte mia metterò a disposizione tutte le competenze amministrative acquisite in tanti anni all’interno delle istituzioni, dove ho avuto il privilegio del contatto quotidiano con i cittadini, con le persone, con i colleghi amministratori, con gli esponenti politici, con il mondo dell’associazionismo e del volontariato.

Ciascuno di noi – ha concluso Pompeo – porterà in questa associazione tutto quello che di buono può diventare un mezzo per la crescita, lo sviluppo, e il contrasto alle tante emergenze che abbiamo dovuto affrontare, soprattutto da quando la pandemia ha completamente stravolto le nostre vite. Ecco, questo è lo spirito di ‘Volume’: farla crescere spetta a noi. Farla diventare un ‘vivaio’ di buone pratiche per una società civile che voglia riscattarsi e proiettarsi al domani, che voglia davvero puntare sulle capacità, sul merito, sul senso di responsabilità e appartenenza a una comunità. Quello che può diventare dipende soltanto da noi. Scrivere un futuro migliore è il manifesto più appropriato per questa nostra, vostra avventura!”.

nota stampa dell’associazione Volume