In occasione del Festival delle Periferie (21-22-23 maggio), promosso dal RIF-Museo delle Periferie di Tor Bella Monaca a Roma, si terrà l’incontro “Geografie di provincia: ai margini della periferia italiana”, sponsorizzato dalla Società Geografica Italiana, sull’esplorazione geografica dell’Italia provinciale, per rimettere in discussione la visione della periferia come fenomeno urbano e riconoscere i territori rimasti ai margini persino delle periferie.

Si viaggia attraverso la preziosa cartografia storica custodita dalla Società Geografica Italiana, la sua collezione di cartoline e i fondi fotografici di importanti geografi italiani. Viene data voce anche ai giovani geografi, con riflessioni teoriche sull’utilizzo del termine periferia e analisi geopolitiche sulla Strategia di Coesione Territoriale. Per quanto provinciale, della provincia si scrive. Vari geografi presentano volumi editi e inediti sulla dimensione provinciale in Italia, fornendo una bibliografia costruita collettivamente di questa “geografia di provincia”.

IPER Festival delle Periferie – SOCIETÀ GEOGRAFICA ITALIANA
21 maggio 2021, 11:00

Intervengono:

CLAUDIO CERRETI presidente della SGI e professore di Geografia presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli studi Roma Tre

PATRIZIA PAMPANA responsabile dell’archivio fotografico della SGI

GIULIA ODDI membro del direttivo della SGI e dottoranda presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli studi Roma Tre

DANILO TESTA responsabile dell’Ufficio Sociale della SGI

DANIELE PASQUALETTI membro dell’Ufficio Sociale della SGI e autore del libro “Storia di Testaccio”, Typimedia Editore

BARBARA BROLLO membro dell’Ufficio Sociale della SGI e dottoranda in geografia economica presso l’Università La Sapienza

CRISTIANA ZORZI membro dell’Ufficio Sociale della SGI

MARTINO LONGO membro dell’Ufficio Sociale della SGI

GINEVRA PIERUCCI membro dell’Ufficio Sociale della SGI e dottoranda presso l’Università di Padova e l’Università Ca’ Foscari di Venezia

FILIBERTO CIAGLIA collaboratore della SGI, consigliere del Club Alpino Italiano di Avezzano

NICOLA GABELLIERI docente di Geografia presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento

ANTHONY SANTILLI ricercatore per l’Istituto Orientale di Napoli e responsabile dell’archivio storico di Ventotene

FRANCESCA SABATINI dottoranda in Scienze della Cultura presso l’Università di Palermo e membro dell’unità di ricerca UniPa del PRIN Branding4Resilience

ALESSIO CASTAGNA fotografo e documentarista

Uno sguardo, nel corso dell’incontro, verrà necessariamente rivolto anche alla Ciociaria, “periferia di Roma” da sempre, sia come provincia di Campagna e Marittima nello Stato Pontificio che come Provincia di Roma durante il Regno d’Italia, ma in un certo senso anche come Provincia di Frosinone dal 1927 in poi.

Il rapporto tra centro e periferia è sempre contrastato, può essere un’opportunità come un impedimento, ed influisce anche sullo sviluppo urbanistico, sociale, culturale ed in ultima analisi anche politico delle periferie geografiche.

Ma come ci si deve rapportare con la “periferia della periferia” – ed è il caso di realtà come la nostra ad esempio – è una domanda a cui non solo gli addetti ai lavori ma anche amministratori dovrebbero dare risposta. Ecco perché appuntamenti di questo tipo sono fondamentali, specie in una fase di – necessario – rilancio economico, riapertura sociale e dunque anche ripensamento degli spazi determinato dall’epidemia di Covid. L’evento è visibile in live streaming su https://iperfestival.it/.