Con delibera di giunta comunale del 28 aprile, è stato deciso di concedere al Consiglio dei Giovani uno dei locali dello stabile comunale di piazza Sandro Pertini, un’assegnazione per la quale i giovani consiglieri hanno mostrato grande soddisfazione: «Avere un luogo stabile e riconoscibile in cui potersi incontrare è un grande aiuto per noi e per le nostre attività. La nuova collocazione ci permetterà di essere ancora di più il punto di riferimento per i nostri coetanei, di poter accogliere e sviluppare idee e progetti sulle tematiche giovanili. Ringraziamo quindi l’Amministrazione Comunale perché questa concessione è un atto che dimostra riconoscimento per il nostro lavoro».

Serena Montesanti, Consigliere con delega alle Politiche Giovanili: «Tale decisione è scaturita dalla necessità di assicurare al Consiglio dei Giovani piena funzionalità anche a livello logistico. Il Consiglio è l’organo di rappresentanza delle nuove generazioni attraverso il quale i ragazzi possono partecipare attivamente alla vita della città favorendo iniziative che avvicinino i giovani i alla vita delle Istituzioni. Nel corso degli anni, il Consiglio è stato parte attiva della nostra comunità e si è fatto promotore di tante lodevoli iniziative spesso a supporto della stessa Amministrazione. La prossimità con i locali del circolo Arci, inoltre, può essere un positivo input per l’organizzazione di iniziative congiunte fra diverse generazioni. La vicinanza delle due istituzioni consentirà uno scambio di esperienze e arricchimento reciproco per i giovani e per i soci del circolo».


«Facciamo i migliori auguri per l’inizio delle attività in questa nuova sede. Siamo lieti di essere riusciti ad assegnare un luogo idoneo ad un organo istituzionale che contribuisce alla crescita socio–culturale dei giovani e alla formazione civica dei ragazzi. Credo fortemente nell’impulso che possono offrire i ragazzi di Paliano allo sviluppo del territorio, ma questi hanno bisogno di essere coinvolti e resi protagonisti e responsabili anche con una gratificazione come l’assegnazione di una sede propria». Queste le parole del Sindaco Domenico Alfieri.