Polizia di Stato
la Questura di Frosinone

In tarda serata gli agenti hanno fermato un’autovettura con a bordo due uomini, già noti per diversi precedenti. Uno di loro, in particolare, risultava essere sottoposto alla misura cautelare personale dell’obbligo di dimora con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dopo le 22.00 ed è stato quindi denunciato per inosservanza ai provvedimenti dell’Autorità ed inottemperanza alle prescrizioni dell’obbligo di dimora. Inoltre i due tentavano di giustificare la violazione del “coprifuoco” usando scuse poco credibili e sono stati quindi altresì sanzionati per inosservanza della normativa anticovid.

Nell’ambito di un servizio a tutela delle attività commerciali del capoluogo, invece, gli operatori hanno fermato un ragazzo di origine campana, che ha attirato l’attenzione per il suo comportamento sospetto. Il 21enne, sprovvisto di documenti di identità, è stato condotto presso la Questura per l’identificazione e da accertamenti effettuati risultava annoverare diversi precedenti per furto, rapina e detenzione abusiva di armi. Gli agenti, ritenendola una persona socialmente pericolosa, hanno avanzato la proposta del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Frosinone che è stata tempestivamente disposta.