La Contrada Trivio si conferma come una delle realtà culturali più attive di Anagni. A partire dal 28 maggio, in collaborazione con l’Associazione Interparrocchiale Anagni Medievale, inizierà il progetto “(In)Formazione”, iniziativa della Contrada Trivio volta a promuovere riflessioni sulle attività della Contrada e sul contesto associativo e cittadino nel quale agisce. In ogni incontro sarà presente un ospite esperto della tematica trattata. Gli incontri si svolgeranno tutti online, di venerdì alle ore 21:00, tramite la Piattaforma Google Meet, facilmente raggiungibile attraverso un clic del link pubblicato pochi giorni prima sui social network della Contrada. Per ulteriori informazioni potete contattarci sulle pagine Instagram e Facebook della Contrada Trivio.

Il programma

28 maggio ore 21:00: Storia di un’Amicizia

Carlo Cerasaro (Capocontrada Trivio): La Contrada Trivio nel territorio di Anagni; Anna Aru (Presidente Contrada Sant’Albino di Mortara): La Contrada Sant’Albino nei luoghi e nella storia

11 giugno ore 21:00: La Contrada Trivio

Carlo Cerasaro (Capocontrada Trivio): Presentare la Contrada Trivio; Filippo Del Monte: Storia medievale della Contrada Trivio.

25 giugno ore 21:00: L’Associazione Interparrocchiale Anagni Medievale

Carlo Cerasaro (Capocontrada Trivio): Saluto introduttivo; don Marcello Coretti (Presidente AIAM): Storia dell’AIAM e ruolo nella città di Anagni; Alvaro Lepri (Vicepresidente AIAM): L’AIAM nella Federazione Regionale Giochi Storici del Lazio.

2 luglio ore 21:00: Gli eventi dell’Anagni medievale

Carlo Cerasaro (Capocontrada Trivio): Saluto introduttivo; Carlo Marino (Assessore Cultura e Turismo Anagni): La cultura medievale ad Anagni ed il Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale come opportunità; Alvaro Lepri (Vicepresidente AIAM): I Palii della città di Anagni.

Le parole del capocontrada Carlo Cerasaro

Carlo Cerasaro

Il Capocontrada di Trivio Carlo Cerasaro, invitando i cittadini appassionati e non a partecipare a questo ciclo d’incontri dichiara: «da tempo il Direttivo della Contrada Trivio aveva pensato di inaugurare un ciclo d’incontri che potessero permetterci di fare il punto della situazione sul lavoro finora svolto dalla Contrada, di far conoscere la storia dei colori che rappresentiamo come contradaioli e come figuranti nei cortei storici, l’organizzazione e la struttura associativa dell’AIAM ma anche sviluppare idee e fare proposte sulla “Anagni medievale” intesa quale progetto d’ampio respiro per lo sviluppo culturale e turistico della città.

È proprio per affrontare quanti più argomenti possibile che gli incontri sono divisi per tematica, a cominciare dal racconto del gemellaggio tra Trivio e la Contrada Sant’Albino di Mortara, una bella realtà che potrebbe rappresentare un modello per future partnership tra le contrade anagnine ed associazioni similari di altre città; per poi passare ad uno studio dell’area della Contrada Trivio nel periodo medievale con un riferimento ai personaggi rappresentati dal nostro corteo storico.

A tal proposito annuncio che assieme a Filippo Del Monte stiamo preparando un opuscolo relativo proprio alla storia della Trivio medievale riprendendo un vecchio desiderio del mio predecessore Alberto Vinciguerra. Il terzo incontro riguarderà l’analisi della struttura dell’AIAM e del suo contributo allo sviluppo della cultura delle rievocazioni storiche ad Anagni. L’ultimo incontro invece grazie alla presenza di due “addetti ai lavori” come l’Assessore Carlo Marino ed il Responsabile dei Giochi AIAM Alvaro Lepri sarà occasione per fare una riflessione sull’offerta turistica cittadina incentrata sulla storia medievale e sulla valorizzazione delle tradizioni».