Di seguito, pubblichiamo integralmente e senza modifiche il documento approvato all’unanimità dall’Associazione “Fare Futuro” di Ferentino.

Tale documento è stato presentato ed illustrato dal Presidente Alessandro Semplici alla presenza dell’assessore Angelica Schietroma, del consigliere comunale Alessandro Cellitti e dei componenti del direttivo al completo.


L’esperienza politico-amministrativa della coalizione ha da poco superato la metà del percorso stabilito. Gli scenari politici ed elettorali che si pongono davanti sono delineati in maniera piuttosto chiara, anche se le elezioni amministrative del prossimo autunno potrebbero modificare il quadro amministrativo regionale e, a cascata, poter interessare anche il nostro territorio.

Indipendentemente da eventuali accelerazioni che potrebbero verificarsi considerato che la fase di emergenza socio-sanitaria con il proseguo della campagna vaccinale sembra volgere al termine, è ora, a nostro avviso, di cominciare a ragionare sul futuro assetto della coalizione che governa la nostra città.

Le ferite che l’esperienza pandemica sta lasciando nella nostra città sono profonde e viene richiesto di dare ancora di più di quello che stiamo dando, di cercare nella città le individualità, le risorse e le energie che possano accelerare la ripresa e mantenere ancora più in alto il prestigio che le spetta.

La città ha bisogno di un grande progetto programmatico rinnovato nella continuità, che sia in grado di elaborare le progettualità e le proposte proporzionate alle difficoltà che la storia recente ci ha posto di fronte, e sia in grado di restituire fiducia e speranza coinvolgendo nel processo le nostre giovani generazioni, le quali non possono essere tenute fuori da una realistica prospettiva futura.

Per affrontare con chiarezza e determinazione i problemi, dare adeguate e credibili risposte alle istanze della cittadinanza e del sistema economico territoriale, per raggiungere i condivisi e aggiornati prioritari obiettivi di governo, occorrono un forte slancio e, un rinnovato impegno di tutte le forze politiche,della futura coalizione, che siano all’altezza della sfida. Un quadro di governo capace di trasmettere alla nostra comunità il senso di un’azione di governo affidabile, concretamente realizzativa, forte e coesa.

Le scelte di indirizzo politico dovranno essere definite secondo un percorso il più largamente condiviso, sempre all’impronta della massima trasparenza ed efficienza, ma rivolta anche e soprattutto a sollecitare la più ampia e costruttiva partecipazione democratica della cittadinanza.

Ferentino non ha bisogno di ritorni al passato.

Occorre un rinnovato e coordinato Patto di intesa per una nuova visione dello sviluppo tra gli eletti, le rappresentanze economiche e sociali più dinamiche, le imprese, l’associazionismo civile, sportivo e culturale le quali, tutte insieme, producano un aggiornamento del quadro di pianificazione e programmazione strategica territoriale per lo sviluppo, valorizzando le risorse esistenti, dall’agroalimentare al turismo, dalla ricerca alla formazione, dai servizi alla persona alle aziende utilizzando le risorse disponibili per agganciarsi alla ripresa economica e produttiva.

Questi sono a nostro avviso i binari sui quali la futura coalizione dovrebbe muoversi, con l’obiettivo di essere inclusiva di tutte le realtà cittadine da coinvolgere nell’azione amministrativa.

Ci sentiamo in dovere di rinnovare la più totale fiducia e collaborazione, mai venuta meno, nei confronti del sindaco, che ha fatto raggiungere obiettivi importanti per la città.

Prima della fine dell’estate, intendiamo effettuare una serie di consultazioni con tutte le realtà politiche, associazionistiche e territoriali presenti in città attraverso incontri bilaterali, al fine di verificare se possano esserci le condizioni di collaborazione sul piano amministrativo e la volontà di collaborazione per il bene della città e dei suoi abitanti.