i Carabinieri di Pontecorvo

I Carabinieri delle Compagnie di Anagni e di Pontecorvo in azione, in queste ultime ore, nei rispettivi territori di competenza; nella mattinata di ieri a Ferentino, i Carabinieri della locale Stazione coordinati dal mar. Raffaele Alborino, al termine di un’attività info investigativa, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di truffa un 56enne residente a Ferentino, già censito per reati contro la persona, per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza.

L’uomo, sebbene proprietario di beni immobili, con dichiarazioni mendaci attestanti la propria condizione di indigenza, era riuscito a percepire indebitamente le erogazioni dello Stato. Gli elementi di reità raccolti dai militari, univoci e concordanti, sono stati comunicati oltre che all’Autorità Giudiziaria, anche al competente ufficio dell’INPS per la revoca immediata del beneficio economico.

A Pastena, i Carabinieri della Stazione di Pico hanno deferito in stato di libertà per porto di armi o oggetti atti ad offendere un 35enne residente a Roma, già censito per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.

L’uomo controllato dai militari alla guida della propria autovettura, a seguito dell’atteggiamento sospetto mostrato, è stato sottoposto a perquisizione personale e veicolare che consentiva il rinvenimento, occultato sotto il sedile anteriore del mezzo, di un bastone in legno lungo circa 60 cm con diametro di 4 cm, sottoposto a sequestro. Ricorrendone i presupposti di legge, l’indagato veniva anche proposto per il rimpatrio con F.V.O. e divieto di ritorno nel comune di Pastena per tre anni.