la valle del Sacco e, sullo sfondo, Anagni

“Nella giornata di oggi abbiamo ricevuto due importanti notizie che riguardano gli ammortizzatori sociali delle aree di crisi complessa. La prima riguarda l’approvazione da parte del Ministero del Lavoro circa la sostenibilità finanziaria dell’intervento sulla mobilità in deroga per i lavoratori dei territori di Frosinone e Rieti che attendevano la copertura dell’indennità per l’anno 2020. Grazie a questa comunicazione, come Regione siamo pronti a fare la nostra parte, emendando le Determine di autorizzazione al pagamento della mobilità che verranno inviate all’Inps cui spetta la liquidazione della relativa indennità. Ci auguriamo che l’iter da parte di Inps per la corresponsione del sussidio possa essere quanto più celere possibile al fine di dare ristoro immediato ai tanti lavoratori che attendono il provvedimento da novembre 2020.

L’altra importante notizia riguarda la pubblicazione del decreto  di assegnazione per l’anno 2021 delle risorse per gli ammortizzatori sociali delle aree di crisi complessa. Provvedimento molto atteso dai territori e da noi sollecitato, grazie al quale alla Regione Lazio sono stati riconosciuti 28.253.880,32 milioni di euro.

Sul punto, come ci eravamo impegnati con le Parti Sociali, faremo un incontro il prossimo 3 maggio per definire criteri e modalità di gestione delle risorse dedicate alle aree di crisi complessa e contestuale intervento sulle politiche attive del lavoro”.

Lo scrive in una nota l’assessore al Lavoro e nuovi diritti, Formazione, Scuola, Politiche per la ricostruzione, Personale, Claudio Di Berardino.