La Giunta Comunale presieduta dal sindaco Daniele Natalia ha approvato di rendere gratuita fino al prossimo 30 giugno l’occupazione di suolo pubblico esonerando le attività che intendano avvalersene dal pagamento del COSAP (Canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche) e garantendo che il Comune emanerà anche ulteriori provvedimenti ed agevolazioni, compatibilmente con le disponibilità di bilancio. La modulistica da compilare per richiedere l’occupazione di suolo pubblico è scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Anagni.

L’assessore al Commercio Carlo Marino dichiara: «Negli ultimi giorni abbiamo organizzato una serie di incontri con i commercianti del centro storico per valutare insieme quali fossero le loro esigenze e le misure da adottare per favorire la ripartenza economica della città. La sospensione del COSAP e quindi la gratuità dell’occupazione di suolo pubblico è stato un atto necessario per consentire ai ristoratori di poter lavorare all’aperto. Ci sembrava assurdo costringere i commercianti al pagamento del canone dopo mesi di chiusure forzate. Crediamo invece che il rilancio dell’economia cittadina passi per la liberalizzazione e la libertà d’iniziativa delle singole attività con il Comune che funga da sostegno e punto di riferimento per gli imprenditori».

L’Amministrazione Natalia sta anche valutando un nuovo piano per la viabilità nel centro storico e nuovi orari per la ZTL validi fino al 31 maggio, funzionali a favorire sia i commercianti che i cittadini consumatori. Nello specifico la ZTL sarebbe in vigore a partire dal venerdì dalle 18:00 alle 22:00, il sabato dalle 14:00 alle 19:45 e dalle 20:30 alle 22:00, la domenica dalle 9:30 alle 12:30, dalle 14:00 alle 19:45 e dalle 20:30 alle 22:00.

L’assessore Carlo Marino dichiara: «Il sabato e la domenica la finestra d’apertura della ZTL 19:45-20:30 è pensata per favorire sia l’asporto che, in attesa delle aperture vere e proprie rappresenterà ancora un introito importante per i nostri ristoratori, sia per consentire di entrare nel centro storico consentendo di avvicinarsi a zone non fornite di parcheggi nelle vicinanze».

Contestualmente la sosta sarà vietata in Piazza Innocenzo III tutto il giorno, in Piazza Boscaini e Piazza Giovanni Paolo II il venerdì a partire dalle 17:00, il sabato dalle 17:00 e la domenica dalle 10:00; sosta vietata confermata in Piazza Perfetti e Piazza Sant’andrea.

È ancora l’assessore Marino a spiegare che: «Il piano di viabilità messo in campo dall’Amministrazione è non solo ragionato ma anche ragionevole ed ha il duplice scopo di venire incontro sia alle esigenze delle attività commerciali che non possono usufruire di spazi all’aperto sia dell’idea di Anagni come città turistica e che abbia quindi un centro storico il più possibile pedonalizzato, almeno nelle zone dei monumenti principali».

Il sindaco Daniele Natalia conclude: «Quando si parla di realtà produttive e commerciali l’Amministrazione deve essere in prima linea per favorire il lavoro e la ripartenza economica. Quella del Covid è un’emergenza non solo sanitaria e proprio per questo non possiamo fermare l’economia, specie quella delle piccole e medie imprese a conduzione familiare, come sono ad esempio i bar ed i ristoranti, sulle quali si fonda una parte importante del nostro tessuto sociale. Le misure prese dall’Amministrazione servono proprio a questo, a sostenere il commercio, a dire che Anagni non solo non si ferma ma è capace di ripartire dopo una sosta forzata e complessa da sostenere».

nota stampa a cura dell’ufficio Comunicazione del Comune di Anagni