Nella mattinata di oggi, 20 aprile, il Ministro per le politiche giovanili, Fabiana Dadone, è stata ospite del Comune di Colleferro, per partecipare a un incontro incentrato sul disagio giovanile e sulla presentazione del progetto di riqualificazione dei giardini che lo scorso settembre hanno fatto da scenario alla scomparsa del nostro concittadino Willy Monteiro Duarte.

«Questo incontro – ha dichiarato il sindaco Domenico Alfieri – è di fondamentale importanza perché ci ricorda la necessità di elaborare una profonda riflessione, da parte di tutti noi, sul mondo giovanile, per comprenderne i malesseri, le difficoltà, i bisogni e le aspirazioni. I giovani sono il nostro bene più prezioso e oggi più che mai risulta improrogabile la creazione di una rete di responsabilità in grado di dare supporto alla loro crescita, coinvolgendo le famiglie, la scuola, la Chiesa, le istituzioni. Siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo, perché senza giovani non c’è futuro. La visita del Ministro Dadone ribadisce in concreto la vicinanza del Governo alle nostre comunità e al nostro territorio, che si è sempre contraddistinto per promuovere l’accoglienza, il lavoro e l’aiuto solidale tra concittadini».

L’incontro con gli agenti di Polizia di Stato del Commissariato di Colleferro

A seguire, l’onorevole Dadone, ha incontrato anche i due agenti della Polizia di Stato del Commissariato Colleferro, diretto da Francesco Mainardi che, sabato scorso, hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria i due responsabili di lesioni personali gravissime nei confronti di un ragazzo minorenne.