l'ospedale di Anagni

Da alcuni giorni il reparto di chirurgia ambulatoriale presso l’Ospedale di Anagni, sala operatoria inclusa, è stato riattivato e sono di nuovo assicurati le visite, la diagnostica e gli interventi.

Una notizia che solleva gli animi ma che, per il primo cittadino di Anagni Daniele Natalia, deve rappresentare solo il primo passo verso altri e più importanti traguardi: “questo era il primo servizio da riattivare tra quelli che avevamo chiesto alla ASL e che ci aspettiamo sia il primo di tanti. Con questo gesto constatiamo la volontà della dottoressa D’Alessandro, Direttore Generale della ASL Frosinone, di dialogare con noi e di ascoltare le istanze della cittadinanza”.

“Tuttavia – prosegue Natalia – non trascureremo il mandato che il Consiglio Comunale ci ha affidato per studiare azioni legali ed amministrative nei confronti della Regione Lazio, questo perché se è vero che alla ASL è demandata l’attuazione pratica delle politiche sanitarie, a dare le direttive è la Regione e dell’operato della Pisana non siamo soddisfatti. Pretendiamo il ripristino dei servizi sanitari ed il rispetto del diritto alla salute degli 80.000 cittadini di Anagni e dell’area nord della Provincia”.