Massimo Paris

Il Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Frosinone piange un altro figlio, venuto a mancare a causa della Covid 19: Massimo Paris, 57 anni, comandante della Stazione dei Carabinieri di Guarcino, è morto oggi – venerdì 16 aprile – al Campus Biomedico di Roma dopo essere stato colpito in maniera molto grave dalla malattia; lascia la moglie e due figli.

Per 15 anni vicecomandante della Stazione di Veroli, oggi come allora coordinata dal luog.te Giovanni Franzese, il Mar. Magg. Massimo Paris era particolarmente benvoluto dalla comunità di Veroli prima e da quella di Guarcino dopo per il forte senso di attaccamento al dovere e per il senso di responsabilità che sempre lo ha contraddistinto.

Solo poco più di un mese fa, la stessa Stazione dei Carabinieri piangeva la perdita di un altro valente militare, Roberto Ceci, anche lui morto per le conseguenze del Coronavirus. Anche in quel caso, l’intera comunità guarcinese si era stretta attorno alla famiglia del militare.

L’omaggio dell’Arma dei Carabinieri affidato ad un post su Facebook

Le parole del sindaco di Guarcino, dott. Urbano Restante

“Una notizia che mi rattrista e mi segna personalmente – ha dichiarato il sindaco di Guarcino Urbano Restante ad anagnia.com – Massimo, prima che un militare di lungo corso e di grande esperienza era un mio caro amico e un amico dell’intera comunità guarcinese; purtroppo non ci sono parole per definire questo momento, così come non ci sono state quando a mancare è stato, a soli 56 anni, l’appuntato Roberto Ceci: due cari amici, prima che rappresentanti delle Forze dell’Ordine; una perdita immensa, siamo commossi”.

Alla famiglia del mar. magg. Massimo Paris giunga il sentimento più sincero ed affettuoso in questo triste momento, da parte dei nostri lettori e dell’intero staff di anagnia.com