Enogastronomia ma anche musica. Giochi interattivi ma anche quiz sulle tradizioni popolari. Un contenitore ricco di appuntamenti quello che l’Amministrazione comunale di Ferentino, guidata dal sindaco Antonio Pompeo, insieme alla Pro Loco e alle associazioni ‘I Carillon’ e ‘Airone’, ha messo a punto per il weekend delle festività pasquali.

L’evento clou è dedicato ai ristoratori della città: si chiama ‘Ristor’Art’ ed è un percorso enogastronomico che vedrà protagonisti i primi cinque ristoranti gigliati che offriranno la loro proposta di menù pasquale con abbinamento di vini, tutto rigorosamente online. Ma a questo ne seguiranno altri.

I ristoranti sono: Trattoria Consolare, Trattoria Mulino e Pastificio, Le Antiche Vasche, Bassetto e Da Jolanda.  Un percorso culinario alla scoperta di piatti tipici e di abbinamenti gourmet pensato soprattutto per dare spazio e voce a una categoria fortemente penalizzata dall’emergenza coronavirus. Si tratta del terzo appuntamento del filone gastronomico, dopo ‘Dolce Natale’ con le pasticcerie e ‘Pane quotidiano’ che a Carnevale ha coinvolto i forni di Ferentino.

Ospite d’eccezione nella serata di domenica 4 aprile, giorno di Pasqua, sarà lo chef gigliato Andrea Impero, direttamente da Borgobrufa Spa Resort. Ventinove anni, originario di Ferentino, ha già lavorato accanto ad  alcuni chef tra i più premiati del calibro di Alfonso Caputo (2 stelle Michelin); Alfonso Iaccarino, Santi Santamaria (3 stelle Michelin) e Antonio Mellino. Nel 2015, dopo un’esperienza di consulenza a Vladivostok in Russia, arriva la chiamata dello chef umbro Marco Gubbiotti (1 stella Michelin) che gli propone di prendere parte a un prestigioso progetto a Mosca come executive chef del Maritozzo. Oggi Andrea Impero è il primo chef del Borgobrufa Spa Resort.

Due le tappe di ‘Ristor’Art’: sabato 3 aprile e domenica 4 aprile alle ore 21.30, sempre in diretta Facebook dai profili social del sindaco e sul canale YouTube del Comune di Ferentino.

Non mancheranno neanche momenti ludici, con il Cruciverbone on line a cura dell’associazione ‘I Carillon’, in programma domenica 4 aprile alle ore 18 mentre lunedì 5 aprile, sempre alle ore 18, sarà la volta di ‘Pasquetta in allegria’, quiz interattivi per bambini, a cura dell’associazione ‘Airone. A chiudere la tre giorni sarà la Serata Quiz Musicale, una sfida amarcord sulle note delle più belle sigle dei cartoons dagli anni 80 ad oggi, nel corso della quale non si escludono sorprese.

In queste festività pasquali – dichiarano il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, e l’assessore a Cultura e Turismo, Angelica Schietroma – abbiamo voluto dare voce e spazio a una delle categorie maggiormente penalizzate da questa pandemia: i ristoratori. La nostra città vanta eccellenze enogastronomiche apprezzate anche fuori provincia e questa ci è sembrata l’occasione giusta per valorizzare ciò che di buono e unico c’è nella nostra terra. Ma ci saranno anche momenti di allegria e divertimento per i bambini e le famiglie. E se anche quest’anno non saranno possibili i tradizionali festeggiamenti pasquali, l’Amministrazione non lascia solo nessuno: dobbiamo fare ancora qualche sacrificio – concludono – per vincere questa estenuante battaglia e ripartire con più slancio ed entusiasmo, consapevoli di quanto forte, bella e unita sia stata la nostra comunità anche in un periodo difficile, lungo e drammatico per l’intero Paese”.