Con il Patrocinio dell’ASL di Frosinone, dell’Associazione AIVEM e della Regione Lazio, si è tenuto nella mattinata di ieri, un percorso di formazione scolastica “La sicurezza, tra salute e legalità”, per le studentesse e gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “A.G Bragaglia” di Frosinone.

Tra i relatori del convegno, l’Ing. Alessandro Gabrielli, dei vigili del fuoco di Frosinone; il Dott. Antonio Colombo della Protezione Civile Lazio; il Dott. Samuel Amari, Magistrato Procura della Repubblica di Frosinone; il Dott. Giorgio Donati, dell’Associazione Volontari Pescosolido e l’Ing. Roberto Cicini, dell’AIVEM Associazione Ingegneri.

Un incontro intenso e denso di informazioni, dati, concetti, e valori  quello cui hanno partecipato oggi gli studenti in formazione con il progetto “La Sicurezza tra  Salute e Legalità” – afferma il Dott. Giorgio Donati, che con trasporto e coinvolgimento, ha ripercorso le tappe di questo lungo anno di coronavirus nel nostro Paese e nel mondo intero.

il dott. Samuel Amari

Ha proseguito, con un intervento appassionato, vivo e vissuto, il Magistrato della Procura della Repubblica di Frosinone, il Dott. Samuel Amari, che ha espresso un profondo richiamo ai valori della nostra Costituzione: “faro verso cui volgere”, suscitando intense riflessioni tra gli studenti, sostenendo che la legalità è un’esigenza fondamentale della vita sociale per promuovere il pieno sviluppo della persona umana e la costruzione del bene comune, senza mai dimenticare il  bilanciamento degli interessi di tutti, perchè il diritto personale è interesse della collettività.

Un particolare pensiero è stato poi rivolto dal giudice al ruolo dei docenti, fondamentale per la tenuta della struttura sociale.

Significativo l’intervento dell’ingegnere Alessandro Gabrielli, Comandante dei VVF di Frosinone, illuminante la sua relazione sull’emergenza reale e potenziale ed inoltre sull’importanza della “comunicazione qualificata” e della gestione delle informazioni in tempo di emergenza.

Il dott. Antonio Colombi dell’Agenzia Protezione Civile Regione Lazio, ha poi magnificamente introdotto i giovani verso il delicato tema della percezione del rischio, tra ciò che accade e ciò che sta per accadere.

L’evento educativo si è poi concluso con un sentito messaggio dell’Ing. Roberto Cicini, nel sollecitare i ragazzi a sognare oggi, per vivere domani. A vivere intensamente  la scuola perché rappresenta un magnifico contenitore di sogni.

A conclusione del meeting, è intervenuto anche il Dirigente Scolastico, prof. Fabio Giona, che con compiacimento, ha espresso grande soddisfazione per la preziosa collaborazione, con cui le Istituzioni si sono messe al servizio della comunità educante, in una prospettiva condivisa di costruzione di una società che dia spazio a tutti nel rispetto reciproco delle regole, del vivere comune in un’ottica di responsabilità e corresponsabilità.

Un interessante percorso formativo per gli studenti del Bragaglia, suddiviso in quattro moduli.

Il prossimo, nonché ultimo, si svolgerà lunedì 29 marzo, ugualmente dalle ore 10:00 alle ore 12:00 ed il tema della discussione sarà “Lavorare in emergenza”.

articolo a cura di Laura Fantini