In Italia

21.267 nuovi casi di Sars-Cov2 registrati nelle ultime 24 ore in Italia; 460 i morti. E’ il bollettino, ancora una volta tragico, diramato poche ore fa dal Ministero della Salute. Ieri i casi erano stati 18.765, mentre le vittime erano state 551. Sono 363.767 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore, mentre nelle 24 ore precedenti i test erano stati 335.189. Il tasso di positività è del 5,8% (ieri era al 5,6%), in aumento dello 0,2%.

Nel Lazio

Nelle ultime 24 ore, nel Lazio, su oltre 17mila tamponi processati (3.321 in più rispetto a ieri) e oltre 19mila antigenici per un totale di oltre 37mila test, si registrano 1.709 casi positivi (+218), 30 i decessi (+4) e +1.714 guariti.

“Aumentano i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive – si legge in una nota dell’assessorato regionale alla Sanità – il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%. I casi a Roma città sono a quota 700. Stima RT in lieve calo intorno a valore 1, cauto ottimismo. Oggi previsto record di somministrazioni, in un solo giorno 25 mila. Bene Curcio su fasce di età è il metodo più veloce e trasparente, lo abbiamo sempre detto. Venerdì notte apriremo le prenotazioni alla fascia di età 69-68 anni”.

In provincia di Frosinone

Nella giornata del 23 marzo 2021 sono stati processati 2506 tamponi: 191 sono risultate essere le persone positive alla COVID-19 e 248 inegativizzati.
Sono stati registrati tre decessi nelle ultime 24 ore di residenti in provincia di Frosinone: un uomo di 64 anni residente a Monte San Giovanni Campano; una donna di 81 anni residente a Piedimonte San Germano e un uomo di 88 anni residente ad Alatri.

A Fiuggi

la nota del sindaco di Fiuggi Alioska Baccarini