Situazione sempre più precaria in alcune palazzine a gestione Ater nella periferica via di Tofe Pistone, ad Anagni, dove da diverse settimane – ormai – i residenti invocano a gran voce un intervento da parte dell’ente gestore per mettere in sicurezza gli stabili.

Solo pochi giorni fa, forse a causa delle copiose piogge, un grande pezzo di intonaco e rovinato a terra senza – fortunatamente – arrecare danni a persone e a cose ma lasciando un evidente segno sullo stesso palazzo.

La situazione è stata segnalata non solo all’Ater ma anche ai Vigili del Fuoco di Frosinone che nei giorni scorsi hanno effettuato un sopralluogo per rendersi conto della situazione.

“Abbandonate da anni dalle amministrazioni comunali che si sono succedute, le nostre abitazioni si stanno avviando inesorabilmente verso la fatiscenza, mettendo in pericolo l’incolumità delle tante famiglie che vi abitano”, spiegano i residenti. Che aggiungono: “diversi mesi fa cominciarono a cadere pezzi di balcone sul piazzale sottostante danneggiando le macchine parcheggiate e rischiando di colpire qualche inquilino di passaggio. L’unico intervento è stato porre delle transenne lungo il perimetro del piazzale corrispondente ai balconi. Alcuni giorni fa altri pezzi di balcone di un appartamento situato al terzo piano sono caduti sul balcone dell’appartamento sottostante, fortunatamente in un momento in cui nel balcone non si trovava nessuno”.

Neanche a dirlo, le recenti piogge hanno aggravato la situazione: nelle palazzine ci sono continue infiltrazioni di acqua dal tetto che ne metterebbero a rischio la stabilità. “Il tutto – spiegano ancora i residenti – tra il silenzio, la latitanza e l’immobilità dell’amministrazione comunale. Cosa si aspetta ad intervenire, che accada l’irreparabile per poi assistere alla solita sceneggiata delle costernazioni e degli scaricabarile?”