Questa mattina – martedì 23 marzo – in piazza Dante, ad Anagni, breve ma sentita e intensa cerimonia per ricordare e per rendere omaggio ad un concittadino tanto stimato quanto consociuto per la sua cortesia e disponibilità, Danilo Vecchi, venuto a mancare a luglio 2019.

Un gesto generoso e solidale, quello della famiglia di Danilo, che è anche un ricordo concreto che potrà trasformarsi, in caso di necessità, in un supporto moderno ed utilissimo nelle attività di soccorso in emergenza ma anche in un presidio di salute, a disposizione dei residenti.

“Per le norme di contenimento dell’emergenza sanitaria non ho potuto prendere parte alla cerimonia di installazione del defibrillatore di questa mattina – ha spiegato il primo cittadino di Anagni avv. Daniele Natalia – sono stato presente però con il pensiero, anche a nome di tutta la città. Che questo defibrillatore sia monito di prevenzione e salvaguardia della salute di ogni cittadino. Grazie alla famiglia Vecchi per questo dono prezioso”.

Danilo Vecchi

Il defibrillatore di piazza Dante va ad aggiungersi a quelli installati in vari punti della città che fanno di Anagni sempre più una città cardioprotetta.