Questa mattina – domenica 21 marzo – a Fiuggi i Carabinieri della locale Stazione coordinata dal mar. Raffaele Somma, nel corso di un servizio di controllo del territorio, al fine di prevenire e reprimere reati nonché nel monitoraggio dell’applicazione del DPCM Covid19, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti P.A., classe 2002 di Anagni, già censito per analoghi reati.

Il giovane si aggirava con fare sospetto nei pressi dell’ex stazione, destando il sospetto dei militari che hanno effettuato una perquisizione personale che ha consentito di rinvenire grammi 0,03 di hashish e grammi 0,07 di cocaina.

I Carabinieri si sono portati anche presso l’abitazione anagnina del ragazzo, ove è stata effettuata una perquisizione domiciliare. Nella camera da letto, custodita all’interno una scatola, è stato rinvenuto un panetto di hashish del peso di grammi 70,9 e grammi 4,8 di analoga sostanza stupefacente, già divisa in dosi. Inoltre sono stati rinvenuti quattro coltelli intrisi di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, due tritatabacco, con residui di marijuana e, occultata in una scatola, la somma in contanti di euro 510 divisa in banconote di vario taglio ritenuto provento dell’attività illecita esercitata dal ragazzo.

Al giovane è stata avanzata anche la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Fiuggi per tre anni, nonché la contravvenzione avendo violato al divieto di spostamento disposto per il contenimento del diffondersi del Covid 19. La sostanza stupefacente, la somma di denaro e l’altro materiale rinvenuto sono stati sequestrati. L’Autorità Giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari per il giovane in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.